Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto » Invalidità Civile / Invalidità civile e legge 104: con che percentuale spetta?

Invalidità civile e legge 104: con che percentuale spetta?

Invalidità civile e Legge 104: a che percentuale spettano le agevolazioni? Vediamolo insieme in questo approfondimento.

di Carmine Roca

Gennaio 2022

Invalidità civile e Legge 104. Non sempre a chi è riconosciuta una percentuale di invalidità ha diritto alle agevolazioni della Legge 104 (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo vedremo insieme con che percentuale di invalidità spettano le agevolazioni della 104.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Invalidità civile e Legge 104: le distinzioni

Invalidità civile e Legge 104. Prima di addentrarci nell’argomento trattato, dobbiamo distinguere il termine handicap da invalidità.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Quando parliamo di handicap ci riferiamo alla condizione di svantaggio causata da una disabilità o da una menomazione, che impedisce il corretto svolgimento del ruolo sociale della persona.

Con invalidità, invece, intendiamo la riduzione della capacità lavorativa del soggetto, dovuta a una malattia o a un incidente.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Una persona può vedersi riconosciuta sia l’invalidità (le agevolazioni spettano a partire da una percentuale di invalidità uguale o superiore al 33,33%) che un handicap, ma è bene sapere che, mentre esistono tabelle che ricollegano una malattia a una percentuale d’invalidità, allo stesso tempo non esistono tabelle che ricollegano malattia e handicap, la cui valutazione non può essere generalizzata.

Nei prossimi paragrafi vedremo insieme chi valuta la Legge 104 e a che percentuale spettano le agevolazioni.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Legge 104: chi la valuta?

A valutare se sussistono i presupposti per la Legge 104 è la Commissione Medica, composta da un medico specialista in medicina legale, che ricoprirà l’incarico di presidente, da due medici dell’Asl competente, di cui uno scelto tra gli specialisti in medicina del lavoro, da un operatore sociale e da un esperto.

Alla Commissione Medica si aggiunge un medico dell’Inps e in base ai casi da esaminare, un sanitario rappresentante di enti o associazioni (mutilati e invalidi civili, ciechi, sordi…).

La richiesta della Legge 104 avviene tramite domanda inoltrata all’Inps. La procedura inizia con il rilascio di un certificato da parte del proprio medico curante, inviato telematicamente all’Inps. Quindi il richiedente verrà sottoposto a visita medica. Se la Commissione Medica riconosce l’handicap, rilascerà un certificato valido per ottenere le agevolazioni della Legge 104.

L’handicap riconosciuto dalla Commissione Medica può essere non grave (33,33% di invalidità), in situazione di gravità e superiore ai 2/3.

Invalidità civile e Legge 104
Invalidità civile e Legge 104: a che percentuale spettano le agevolazioni?

Invalidità civile e Legge 104: agevolazioni

I possessori di handicap in situazione di gravità non hanno diritto a ricevere una pensione.

Piuttosto sono beneficiari di agevolazioni, per sé e per i familiari che lo assistono, che riguardano soprattutto il lavoro e le agevolazioni fiscali.

Ecco un rapido elenco:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1