Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Invalidità civile e Naspi: come funziona e importi

Invalidità civile e Naspi: come funziona e importi

Invalidità civile e Naspi: è possibile percepirle entrambe contemporaneamente? Ecco come funziona e gli importi.

di Carmine Roca

Gennaio 2022

Invalidità civile e Naspi: il lavoratore che percepisce l’assegno ordinario di invalidità, può usufruire della Naspi in caso di perdita del lavoro? (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Ne parleremo in questo articolo, vedendo insieme se le due misure sono compatibili e, quindi, se possono essere percepite contemporaneamente.

Se sei interessato/a all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Assegno di invalidità e Naspi: cosa sono?

Invalidità civile e Naspi. L’assegno ordinario di invalidità spetta agli invalidi civili con una percentuale di invalidità riconosciuta compresa tra il 74 e il 99%.

Il sussidio permette comunque di continuare a svolgere un’attività lavorativa, a condizione che il lavoratore invalido sia iscritto alle liste di collocamento mirato e non superi il limite di reddito personale annuo di 4.931 euro, per beneficiare dell’assegno mensile da 291,69 euro per 13 mensilità.

La Naspi, invece, è una indennità mensile di disoccupazione introdotta dal 2015. Viene erogata su domanda e spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente il lavoro, compresi:

La Naspi viene erogata mensilmente per un numero di settimane pari alla metà delle settimane contributive degli ultimi quattro anni. Ai fini del calcolo della durata non si contano i periodi di contribuzione durante i quali il richiedente ha già usufruito della disoccupazione. I periodi di fruizione della Naspi sono coperti da contribuzione figurativa, ai fini del calcolo dei contributi.

Ma chi percepisce l’assegno di invalidità ha diritto anche alla Naspi, nel caso in cui dovesse perdere il lavoro? Ne parleremo nei prossimi paragrafi.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Invalidità civile e Naspi: sono compatibili?

Invalidità civile e Naspi. Rispondiamo subito alla domanda: l’assegno di invalidità e la Naspi non sono compatibili. Quindi non possono essere percepiti contemporaneamente.

Il lavoratore ha comunque la possibilità di scegliere la prestazione economica più conveniente, come da sentenza della Corte Costituzionale, numero 234 del 2011.

La legge prevede che, in caso di perdita involontaria del lavoro, la persona può scegliere di percepire la Naspi, ma vedrà sospeso l’accredito dell’assegno di invalidità, fino a quando la prestazione non dovesse esaurirsi oppure dopo la rinuncia del beneficiario.

Invalidità civile e Naspi
Invalidità civile e Naspi: è possibile percepirle entrambe contemporaneamente?

Calcolando che, l’assegno ordinario di invalidità è pari a 291,69 euro al mese e che l’importo della Naspi viene ridotto al quarto mese di erogazione, il beneficiario dovrà farsi due conti in tasca e capire quale prestazione convenga di più.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp