Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Invalidità civile e scompensi cardiaci: come funziona

Invalidità civile e scompensi cardiaci: come funziona

Invalidità civile e scompensi cardiaci: vediamo come funziona, l'esame importante da presentare alla commissione e i 4 livelli di gravità.

di The Wam

Febbraio 2022

Invalidità civile e scompensi cardiaci: in questo articolo verifichiamo che tipo di invalidità civile viene riconosciuta a chi soffre di scompensi cardiaci (la vecchia insufficienza cardiaca) e quali sono i suoi diritti. (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Lo scompenso cardiaco definisce una condizione particolare del cuore: quando non riesce a pompare quantità di sangue adeguate alle necessità dell’organismo. In questo modo causa l’accumulo di liquidi agli arti inferiori, ai polmoni e in altri tessuti.

Invalidità civile e scompensi cardiaci: cause

Le cause dello scompenso cardiaco sono molteplici. Potrebbero essere state innescate da un infarto del miocardio, da una eccessiva sollecitazione cardiaca o da una ipertensione che non è stata trattata per diversi anni provocando una disfunzione valvolare.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Queste sono le cause più frequenti dello scompenso cardiaco:

Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Invalidità civile e scompensi cardiaci: sintomi

I sintomi dello scompenso cardiaco non sempre si manifestano in modo chiaro o evidente. In alcuni pazienti, negli stadi più precoci della patologia, lo scompenso potrebbe essere asintomatico. Altri ancora potrebbero non dare rilevanza a disturbi come l’affaticamento o l’affanno, ritenendoli dei semplici e non preoccupanti segnali di invecchiamento.

A volte però i sintomi sono espliciti. E questi sono i più frequenti:

Invalidità civile e scompensi cardiaci: 4 livelli Nyha

Per gli scompensi cardiaci, ma per tutte le patologie cardiache in genere, è stato messo a punto dalla New York Heart Association (Nyha) un sistema che riesce a identificare in chi soffre di cardiopatia:

Due dati che sono la base per stabilire se c’è e di che livello una riduzione della capacità lavorativa dei pazienti. Elementi fondamentali per accertare anche il grado di invalidità civile.

Sono stati individuati 4 livelli di gravità rispetto per lo scompenso cardiaco:

Il primo:

In questo caso si tratta di pazienti senza alcuna limitazione all’attività fisica o che comunque può svolgere senza alcun disturbo le attività ordinarie.

Percentuale di invalidità riconosciuta: tra il 21 e il 30%

Il secondo:

In questo caso il disturbo causa una lieve limitazione dell’attività fisica.

Percentuale di invalidità riconosciuta: tra il 41 e il 50%

Il terzo:

In questo caso c’è una evidente limitazione dell’attività fisica, assenza di disturbi a riposo, presenti solo dopo lievi gradi di attività ordinaria.

Percentuale di invalidità riconosciuta: tra il 71 e il 80%

Il quarto:

Percentuale di invalidità riconosciuta: 100%

Invalidità civile e scompensi cardiaci: esami di laboratorio

Per l’accertamento dello stadio di invalidità civile di fronte alla commissione medica dell’Asl l’ecocardiogramma è oggi l’esame di laboratorio a cui si fa ricorso sistematico per una corretta diagnosi. Perché fornisce sufficienti informazioni analitiche.

Gli esami tradizionali elettrocardiogramma (ECG) e la radiografia al torace possono essere di supporto all’ecocardiogramma, in particolare – ma i casi sono rari – quando l’esame ecdocardiografico risulta di scarsa qualità o sia privo di indicazioni attendibili.

Invalidità civile e scompensi cardiaci: cardiopatie invalidanti

Questo è l’elenco delle cardiopatie per le quali l’Inps riconosce un grado di invalidità elevato:

Invalidità civile e scompensi cardiaci: codici esenzione

Questi sono invece i codici delle malattie del sistema circolatorio per le quali è prevista l’esenzione (iniziano tutti con lo 002):

Invalidità civile e scompensi cardiaci: percentuali e diritti

Queste infine sono le percentuali di invalidità che danno diritto a agevolazioni più significative. Al di sotto del 33% non si ha diritto a nulla:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1