Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Invalidità civile, revisione senza visita diretta: ecco come

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: ecco come

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: basterà inviare la documentazione medica vie web per evitare di presentarsi davanti alla commissione.

di The Wam

Febbraio 2022

Invalidità civile, la revisione sarà senza visita diretta. Diventa più semplice la procedura per la revisione dei trattamenti assistenziali erogati dall’Inps. (Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Dopo l’approvazione del decreto semplificazioni (numero 76 del 2020), i cittadini potranno infatti chiedere che le commissioni mediche si pronuncino solo sulla base della documentazione sanitaria disponibile.

In questo modo si evita la visita diretta (con tutta la trafila e le inevitabili difficoltà e tensioni che questo comporta).

Lo ha comunicato ufficialmente l’Inps nel messaggio numero 926 del 2022. Nel documento l’Istituto fornisce in modo dettagliato il nuovo iter che bisogna seguire per la convocazione a visita diretta dei verbali di invalidità civile per i quali è stata disposta la rivedibilità.

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: nuova procedura

La disposizione di legge (e in particolare l’articolo 29 ter del decreto legge numero 76 del 2020, poi convertito nella legge 120 del 2020) autorizza le commissioni mediche Inps che si occupano di accertare le minorazioni civili o l’handicap, di redigere verbali, sia di prima istanza sia di revisione, per gli atti in cui sia stata presentata una certificazione della condizione clinica completa e che permette quindi di effettuare una valutazione obiettiva.

Per questo motivo l’Inps ha aggiornato il procedimento di convocazione della visita di revisione.

Vediamo come funziona.

Le ultimissime notizie sull’invalidità civile, la legge 104, bonus e agevolazioni

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: la lettera avviso

Quattro mesi prima della data prevista per la visita di revisione, l’Inps invierà ai cittadini una lettera (con posta prioritaria), che invita ad allegare la documentazione sanitaria tramite il servizio online “Allegazione documentazione sanitaria invalidità civile”.

Questa operazione deve essere compiuta entro 40 giorni dall’arrivo della lettera dell’Inps.

Per i cittadini che decidono di avvalersi di questa procedura, le commissioni mediche dell’Istituto formuleranno il giudizio sanitario sulla base della documentazione che è stata prodotta.

Ma a una condizione: che sia adeguata per consentire una valutazione il più possibile obiettiva.

In questo caso, come è ovvio che sia, non dovrà essere fissata nessuna visita di revisione.

Tutte le tabelle per l’invalidità civile per patologie con relative percentuali

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: chi rinuncia

Se invece il cittadino decide di non accedere a questa procedura (e quindi non invia la documentazione necessaria entro i 40 giorni previsti), riceverà una raccomandata A/R nella quale viene invitato a presentarsi presso l’Unità operativa complessa (Uoc) o l’Unità operativa semplice.

La data della visita verrà fissata in base alla disponibilità del calendario della Commissione medica. E potrebbe non coincidere con la data di revisione che è stata trascritta nel verbale.

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: giustificazione

Se il cittadino non può essere presente alla visita di revisione dovrà produrre una giustificazione per motivi amministrativi o sanitari. Se la giustificazione venisse ritenuta valida l’assistito sarà convocato per una nuova visita di revisione.

Elenco delle agevolazioni previste in base alla percentuale di invalidità riconosciuta

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: sospensione e revoca

Senza la giustificazione scatta un iter molto diverso, che porta alla sospensione del trattamento economico e degli altri eventuali benefici.

Trascorsi altri 90 giorni dalla sospensione, l’Inps andrà oltre: la prestazione verrà revocata.

Invalidità civile, revisione senza visita diretta: anche un sms

Le comunicazioni avverranno tramite posta prioritaria e per raccomandate. Ma ci sarà anche un servizio di chiamata che avviserà il cittadino sul luogo e l’ora della visita per la revisione dell’invalidità. E se non bastasse l’Inps invierà anche un messaggio sms per ricordare l’appuntamento.

Nessuno potrà dire «non lo sapevo».

La visita di revisione sulla base della documentazione clinica dovrebbe anche consentire l’espletamento molto più rapido delle visite di revisione. Visite che si sono accumulate in questi due anni di pandemia. Il carico di arretrati è infatti notevole.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp