Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Risparmio e Investimenti » Servizi Finanziari / Investire per i figli, tutte le strategie

Investire per i figli, tutte le strategie

Investire per i figli o i nipoti: vediamo in questo post quali sono le soluzioni migliori per garantire un futuro un po' meno incerto a chi oggi è giovane o bambini. Strategie per chi può investire poco e per chi ha una maggiore disponibilità.

di The Wam

Gennaio 2024

Investire per i figli o i nipoti: ci pensano sempre più cittadini. Un modo per garantire almeno un po’ di sicurezza a chi inizia ora il percorso della vita. Un investimento oggi può essere utile per le spese universitarie, per consentire di versare un anticipo per l’acquisto di una abitazione o anche per poter avviare un’attività professionale. Vediamo tra piani di accumulo, buoni fruttiferi e fondo pensione quali sono le opzioni migliori e perché. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Indice

Piani anche per chi ha poca disponibilità

Investire per il futuro dei propri figli o nipoti è saggio e lungimirante. Spesso le buone intenzioni sembrano limitate da risorse finanziarie modeste, ma ci sono strategie di investimento accessibili anche a chi ha budget ristretti. In questo post verifichiamo nel dettaglio le opzioni disponibili. Vedrai che anche con piccoli risparmi si possono gettare le basi per un futuro più sicuro e prospero per chi oggi è giovane.

Piani di accumulo: una soluzione per ogni budget

E dunque, anche se si parte da zero, è possibile creare un “tesoretto” per i propri figli o nipoti. La chiave sta nell’avvicinare l’investimento con la mentalità del risparmio regolare. Versare anche piccole somme di denaro ogni mese può consentire di generare nel tempo un capitale che può essere di grande aiuto in momenti chiave della vita dei giovani, come per l’istruzione universitaria, l’acquisto della prima casa, o l’avvio di una carriera professionale.

Più tempo si ha, migliori saranno i risultati

Una regola fondamentale negli investimenti per i figli è quella dell’orizzonte temporale. Più tempo si ha a disposizione per far crescere gli investimenti, maggiori saranno le possibilità di accumulare un capitale importante. La scelta migliore sarebbe quella di iniziare a investire per un bambino ancora in tenera età.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Opzioni di investimento per budget limitati

Buoni fruttiferi postali per minori

Una delle scelte per chi dispone di risorse limitate è il buono fruttifero postale dedicato ai minori. Questo strumento, emesso da Cassa depositi e prestiti, offre una remunerazione che cresce nel tempo, partendo dal 3% per un investimento di 18 mesi fino al 6% per periodi di almeno 17 anni. È una soluzione di risparmio sicura e adatta per chi può permettersi di investire una somma iniziale e lasciarla crescere nel tempo.

Piani di Accumulo (PAC)

Un’altra opzione è il piano di accumulo, o PAC, che consente di investire importi piccoli ma regolari. Questa scelta è ideale per le famiglie che non dispongono di un capitale iniziale significativo ma possono impegnarsi in versamenti mensili. Il PAC è un modo flessibile e adattabile per costruire nel tempo un capitale da destinare ai propri figli o nipoti.

Rischi e benefici, un delicato equilibrio

Investire per i figli comporta sempre una valutazione attenta dei rischi e dei benefici. È fondamentale trovare un equilibrio che massimizzi il potenziale di crescita del capitale investito, minimizzando i rischi che possono essere associati. Questo aspetto è fondamentale quando si pianifica il futuro dei più giovani.

Piani di accumulo: una scelta strategica

Una delle opzioni più interessanti per chi vuole investire per i figli è il piano di accumulo che prevede un investimento mensile in un ETF bilanciato. Questo tipo di fondo, quotato in Borsa, replica passivamente un paniere composto per metà da azioni globali e per il resto da bond governativi. Questa composizione offre un buon compromesso tra il potenziale di crescita delle azioni e la sicurezza dei bond.

Adattamento in base all’età del beneficiario

Un aspetto del piano di accumulo è la sua flessibilità in base all’età del bambino. Per esempio, se si inizia a investire quando il bambino è neonato, si ha un orizzonte di tempo di circa 18 anni. Se invece si inizia quando il bambino ha già 13 anni, l’orizzonte si riduce a 5 anni. Questo significa che il potenziale di crescita e i rischi associati variano significativamente a seconda dell’età di inizio dell’investimento.

Fondo pensione: investimento a lungo termine

Un’altra strategia interessante è l’investimento in un fondo pensione intestato ai figli o nipoti, anche se minorenni. Sebbene possa sembrare insolito considerare un fondo pensione per un bambino, ci sono diverse ragioni valide per questa scelta.

Protezione contro l’incertezza lavorativa

Con carriere sono sempre più incerte e frastagliate, un fondo pensione può fornire una rete di sicurezza per le future generazioni. Contribuire fin da subito a una rendita integrativa può aiutare a compensare eventuali carenze dell’assegno pensionistico che verrà.

Un serbatoio di risparmi versatile

Un altro vantaggio del fondo pensione è la sua versatilità come serbatoio di risparmi. Può essere alimentato nel tempo con regali finanziari da parte di parenti, e dopo otto anni dall’iscrizione, è possibile ottenere un anticipo del capitale (fino al 75% per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa, e fino al 30% per altre necessità).

Investire per i figli: cosa dovrebbero fare i genitori

Investire per i figli è un passo importante che ogni genitore può considerare per assicurare un futuro finanziariamente sicuro ai propri bambini. Serve una pianificazione attenta e una comprensione chiara delle varie scelte disponibili. Vediamo quali sono le migliori strategie e come i genitori possono effettuare scelte oculate per il bene dei loro figli.

Iniziare presto

Iniziare a investire quando i figli sono ancora piccoli offre, come abbiamo accennato, il vantaggio del tempo. Più lungo è il periodo di investimento, maggiore è la possibilità che il capitale cresca. Iniziare presto significa anche superare più facilmente i vincoli temporali per i riscatti parziali, permettendo una maggiore flessibilità nel futuro.

Benefici fiscali

Investire in un fondo pensione per i figli può offrire vantaggi fiscali notevoli. I contributi versati a favore di un figlio a carico sono deducibili fino a un certo limite, che attualmente è di 5.164 euro. Significa che se un genitore non raggiunge il massimo della deducibilità con il proprio piano pensionistico, può ottenere uno sconto sulle tasse investendo in un fondo pensione intestato al figlio.

Pianificazione e consulenza

È comunque importante fare bene i conti prima di prendere qualsiasi decisione. In alcuni casi, potrebbe essere più vantaggioso per il genitore contribuire al proprio fondo pensione, sfruttando al massimo la deducibilità fiscale. Questo può garantire un reddito adeguato in età pensionistica, evitando di gravare sui figli.

Considerare il contesto internazionale

Un altro aspetto da considerare è la possibilità che il figlio possa un giorno trasferirsi all’estero, il che potrebbe complicare la questione previdenziale. Una eventualità (oggi non così remota) che rende ancora più importante una pianificazione attenta. In molti casi potrebbe es sere utile la consulenza di un esperto finanziario.

Buoni postali: tra tradizione e sicurezza

I buoni postali rappresentano una soluzione d’investimento tradizionale e sicura, particolarmente adatta per chi desidera investire per i figli o i nipoti. In questo paragrafo, analizzeremo come i buoni postali, specialmente quelli dedicati ai minori, possano essere un’opzione valida per garantire un futuro finanziario solido ai più giovani.

Rendimento crescente e garanzia statale

I buoni fruttiferi postali emessi da Cassa Depositi e Prestiti, controllata dal Ministero dell’Economia e garantiti dallo stato italiano, offrono un rendimento interessante, in particolare nella variante dedicata ai minori. Il rendimento di questi buoni cresce con la durata dell’investimento, partendo dal 3% per un periodo di 18 mesi, fino al 6% lordo dopo 17 anni dalla sottoscrizione. Questa crescita progressiva del rendimento li rende particolarmente attraenti per piani di risparmio a lungo termine.

Vantaggi fiscali e assenza di costi nascosti

I buoni fruttiferi postali offrono anche vantaggi fiscali; una tassazione agevolata al 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione. Non sono previsti costi di sottoscrizione, gestione o rimborso, rendendoli una scelta di risparmio trasparente e senza spese aggiuntive.

L’Impatto dei tassi di interesse l’inflazione

Con l’aumento dei tassi d’interesse da parte della BCE, applicati per contenere l’inflazione, i buoni fruttiferi postali sono diventati ancora più attraenti, offrendo un rendimento competitivo rispetto ad altri investimenti come i titoli di Stato. Inoltre, il tasso fisso dei buoni fruttiferi aiuta a proteggere il potere d’acquisto del capitale investito contro l’inflazione.

Considerazioni importanti per i genitori

Proprio perché intestati al minore, i buoni fruttiferi rimangono congelati fino alla sua maggiore età. Significa che per ottenere il rimborso anticipato è necessaria l’autorizzazione del giudice tutelare. Questo potrebbe limitare la flessibilità nell’accesso ai fondi prima dei 18 anni del beneficiario.

La decisione di Investire in Buoni Postali

Dunque, i buoni postali per minori rappresentano una scelta di investimento sicura e vantaggiosa, soprattutto per chi desidera mettere da parte un capitale per il futuro dei propri figli senza esporsi a rischi eccessivi. La loro stabilità, i benefici fiscali e la protezione dall’inflazione li rendono una soluzione affidabile per i genitori attenti al futuro dei loro figli.

Piano di accumulo: come funzionano e perché sono consigliabili

Il piano di accumulo è una scelta di investimento consigliabile per i genitori che hanno deciso di investire per il futuro dei loro figli. In questa sezione, vedrai come funzionano i piani di accumulo e perché sono raccomandabili.

Cos’è un piano di accumulo?

Un piano di accumulo (PAC) permette di investire una somma di denaro in modo regolare, ad esempio mensilmente. Questo metodo permette di costruire un capitale nel tempo, senza la necessità di un grande investimento iniziale. È ideale per i genitori che vogliono pianificare il futuro finanziario dei loro figli ma hanno risorse limitate da dedicare subito all’investimento.

Vantaggi del piano di accumulo

La principale forza del PAC sta nella sua capacità di generare un capitale importante nel lungo periodo. Ad esempio, investendo 100 euro al mese per 18 anni in un ETF bilanciato, con esposizione uguale tra azioni globali e bond governativi, si può accumulare una somma considerevole. Questo investimento regolare consente anche di beneficiare dell’effetto della capitalizzazione composta, dove i guadagni ottenuti vanno ad incrementare il capitale su cui si calcolano i rendimenti futuri.

Minimizzazione del rischio di mercato

La strategia di investimento costante del PAC aiuta a minimizzare l’impatto della volatilità dei mercati finanziari. Distribuendo l’investimento nel tempo, si riduce il rischio di investire un’importante somma di denaro in un momento sfavorevole del mercato.

Nessun beneficio fiscale, ma grande flessibilità

Sebbene i piani di accumulo non offrano benefici fiscali diretti, forniscono una notevole flessibilità. Sono generalmente sottoscritti dai genitori o nonni, permettendo così di gestire il capitale fino a quando non si ritenga che il beneficiario (figlio o nipote) sia pronto per gestirlo responsabilmente.

Fondo pensione: quali sono i vantaggi e gli importi

Il fondo pensione è un’altra scelta strategica nell’ambito degli investimenti per i figli. In questa sezione, esamineremo i vantaggi di investire in un fondo pensione per i più giovani e le implicazioni in termini di importi e rendite future.

Vantaggi fiscali e di rendita del fondo pensione

Un aspetto fondamentale del fondo pensione è la sua convenienza fiscale. I contributi versati possono godere di deduzioni. Inoltre, dopo un certo periodo, in particolare otto anni dal primo versamento, è possibile attingere al capitale accumulato, con limiti definiti a seconda delle finalità di spesa.

La finalità pensionistica e l’uso dei fondi

Bisogna ricordare che la finalità principale del fondo è quella pensionistica. Tuttavia, le risorse accumulate possono essere utilizzate anche per altre necessità importanti, sempre nel rispetto delle regole e dei limiti stabiliti.

Importi e rendite

Investendo regolarmente in un fondo pensione, ad esempio con versamenti mensili per 18 anni in una linea bilanciata (metà azioni, metà bond), si può accumulare un capitale considerevole. All’età della pensione può tradursi in una rendita vitalizia. C’è da considerare che il montante accumulato non è sempre interamente liquidabile: spesso, solo una parte può essere riscattata in contanti, mentre il resto viene erogato come rendita.

L’Impatto dei versamenti continuati nel tempo

Interessante è il caso in cui l’intestatario del fondo, una volta entrato nel mondo del lavoro, continui i versamenti iniziati dai genitori o nonni. Questa scelta può portare a rendite più elevate al momento dell’uscita dal lavoro. Anche iniziando a investire a 13 anni, i versamenti nel fondo pensione possono portare a rendite sostanziose, tenendo conto dell’inflazione.

Investire per i figli, tutte le strategie
Nell’immagine due genitori stanno sottoscrivendo un piano di investimenti per i figli piccoli.

FAQ (domande e risposte)

Quali sono le migliori opzioni per investire per i figli?

Le migliori opzioni per investire per i figli o i nipoti includono piani di accumulo, buoni fruttiferi postali e fondi pensione. Ogni opzione ha i suoi vantaggi unici: i piani di accumulo consentono investimenti regolari e graduati, i buoni fruttiferi postali offrono sicurezza e rendimenti crescenti, e i fondi pensione combinano benefici fiscali con la possibilità di creare una rendita futura.

Come può un buono fruttifero aiutare i figli o nipoti?

Un buono fruttifero postale, specialmente nella versione dedicata ai minori, è un ottimo strumento per accumulare risparmi per i figli o nipoti. Offre rendimenti che crescono nel tempo, sicurezza garantita dallo stato e vantaggi fiscali come una tassazione agevolata e l’esenzione dalle imposte di successione. Questi buoni possono quindi rappresentare una base solida per il futuro finanziario dei più giovani.

Qual è il vantaggio di iniziare un piano di accumulo presto?

Iniziare un piano di accumulo presto sfrutta il vantaggio del tempo, permettendo una crescita più significativa del capitale grazie all’effetto della capitalizzazione composta. Inoltre, iniziare presto riduce l’impatto della volatilità del mercato, distribuendo l’investimento nel tempo e consentendo una maggiore flessibilità nell’adattamento alle varie condizioni di mercato.

Perché è utile investire in un fondo pensione per i figli?

Investire in un fondo pensione per i figli è utile perché offre benefici fiscali, come la deducibilità dei contributi, e la possibilità di creare una rendita futura. Inoltre, un fondo pensione può essere utilizzato come serbatoio di risparmi per esigenze future, come l’acquisto della prima casa, con la possibilità di attingere a una parte del capitale dopo un certo numero di anni.

Come influenzano i tassi d’interesse gli investimenti per i figli?

I tassi d’interesse influenzano gli investimenti per i figli in vari modi. Ad esempio, l’aumento dei tassi d’interesse può rendere più attraenti alcune forme di investimento, come i buoni fruttiferi postali. D’altra parte, tassi d’interesse più alti possono influenzare negativamente il rendimento di alcuni investimenti legati al mercato azionario. È quindi importante monitorare l’andamento dei tassi d’interesse per scegliere la strategia di investimento più adatta.

Quali sono i benefici di un piano di accumulo per i figli?

I benefici di un piano di accumulo per i figli includono la possibilità di costruire un capitale nel tempo attraverso investimenti regolari e gestibili, la minimizzazione del rischio legato alla volatilità del mercato e la flessibilità di gestione. Inoltre, i piani di accumulo possono adattarsi a vari obiettivi finanziari, dalla formazione universitaria all’acquisto della prima casa.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp