Io Apro 15 gennaio: ci sarà la violazione di massa del DPCM

La manifestazione Io apro 15 gennaio coinvolgerà decine di migliaia di ristoratori, che manterranno aperti i loro locali oltre l'orario consentito. Questa forma di «disobbedienza gentile» come l'hanno chiamata gli stessi promotori, porterà certamente una pioggia di multe ma ci sarà, come promesso, anche assistenza legale gratuita per fare ricorso.

Io Apro 15 gennaio: ci sarà la violazione di massa del DPCM
Io apro 15 gennaio la manifestazione di protesta alla quale participeranno decine di migliaia di ristoratori. A supporli anche Vittorio Sgarbi e Matteo Salvini.
3' di lettura

Io Apro 15 gennaio: così si chiama la manifestazione in programma venerdì prossimo alla quale aderiranno decine di migliaia di ristoratori.

Niente più fasce orarie e limitazioni. Da quel giorno i ristoratori «disobbedienti» non si atterrano più alle regole dei decreti e rimarranno aperti ai loro clienti anche oltre l’orario consentito.

Non è ancora chiaro quanto durerà la protesta e se, dopo la pioggia di multe e di chiusure, si contrinuerà a oltranza. Le prime impressioni però lasciano pensare che sarà qualcosa che durerà a lungo o, quanto meno, non si fermerà alle prime sanzioni.

D’altronde, lo slogan dell’evento non lascia spazio a interpretazioni: «Io apro per non chiudere più».

Io Apro 15 gennaio: come è cominciato tutto

Il movimento di protesta è cominciato, come spesso accade, sul web. Qualche giorno fa Maurizio Stara, proprietario del pub Red Fox di Cagliari, ha pubblicato un post su Facebook dichiarando che dal 7 gennaio sarebbe rimasto aperto al pubblico. L’invito agli altri operatori della categoria è stato ascoltato e ora venerdì dovrebbero essere oltre 30mila i ristoratori che faranno lo stesso:

io apro maurizio stara
Il post su Facebook di Maurizio Stara da cui è partito il movimento di protesta.

L’organizzazione ha ricevuto maggiori adesioni da Emilia Romagna, Marche, Lombardia e Toscana. Il timore di ritorsioni legali e sanzioni è comunque alto ma gli avvocati che affiancano i promotori promettono che qualsiasi provvedimento sarà contestato davanti al Tar.

D’altro canto però, come ha dichiarato a Repubblica Floriana Schiano Morello, giornalista specializzata in Comunicazione enogastronomica e promozione del territorio e dell’agroalimentare:

«Molti dei miei clienti e degli altri ristoratori con cui ho avuto modo di entrare in contatto in questi giorni hanno scelto di non aderire a Io Apro 15 gennaio in quanto consigliati in quest’ottica dai loro avvocati. La voce predominante in questo senso è che non ci sarà ricorso legale che tenga, le sanzioni amministrative ed eventualmente civili avranno ragion d’essere data la situazione straordinaria».

io apro 15 gennaio manifestazione
Il logo della manifestazione Io Apro 15 Gennaio.

Io Apro 15 gennaio, Sgarbi e Salvini insieme

La grande eco mediatica di Io Apro 15 gennaio è arrivata, come c’era da aspettarsi, anche alla politica. Matteo Salvini, leader della Lega nella in diretta Facebook ha dialogato con Umberto Carriera, un ristoratore di Pesaro che venerdì sarà in prima fila a manifestare.

Salvini alla fine della diretta però precisa che non incita alla disobbedienza ma che per lui «la libertà non ha mercato, ritenevo mio dovere dare la parola a chi tutela la salute e mette al centro il lavoro».

Vittorio Sgarbi invece, critico d’arte e parlamentare della Repubblica, ha preso una posizione decisamente più netta e apertamente a favore della manifestazione. In un video di oggi pubblicato sulla sua pagina Facebook, ha attaccato il governo, la prefettura e le forze dell’ordine. Venerdì sarà proprio da Carriera per supportarlo nell’iniziativa.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie