Irpinia, 15enne vittima dei bulli: “Lasciato solo, deriso per mesi”

Irpinia, 15enne vittima dei bulli:


2' di lettura

“Mio figlio non ce la fa più a sopportare tutto questo”. Lei ha trovato il coraggio di denunciare, squarciando il velo di silenzio calato da chi aveva ignorato le sue richieste d’aiuto. Proprio con la denuncia di quella madre è scattata un’indagine che vuole chiarire perché un 15enne – affetto d’autismo – venerdì scorso voleva lanciarsi della finestra dal secondo piano di una scuola superiore di Montoro.

Oggi la signora è stata ospite in studio a Irpinia Tv dove – mantenendo l’anonimato – ha ripercorso le difficoltà vissute per un episodio che poteva costare la vita a suo figlio.

“Atti di bullismo durati mesi”

“Gli episodi di bullismo si sono verificati fin dal primo giorno di scuola”. Ha raccontato. In particolare il 15enne ha raccontato di una ragazzina che lo avrebbe ripetutamente preso di mira, facendogli proposte di “fumare uno spinello insieme” o andare in bagno per del “sesso orale”. Insulti che hanno finito per mandare in frantumi lo spirito – già fragile – del 15enne. Venerdì alcuni compagni gli avrebbero rubato l’astuccio. E lui – esasperato – avrebbe minacciato di buttarsi dalla finestra.

Nessuna violenza fisica, ma insulti che hanno finito per minare l’emotività del ragazzo, lasciando dei solchi profondi. La cosa più grave è che i genitori del 15enne più volte avrebbero parlato con la dirigenza scolastica e i professori per chiedere aiuto. E far trasferire altrove il figlio.

“Appelli inascoltati”

Appelli che sono rimasti inascoltati. Fino all’episodio di venerdì che poteva finire in tragedia. Un fatto gravissimo che ha spinto la signora a rivolgersi ai carabinieri, ringraziati per la “loro estrema delicatezza”.

Proprio i militari – stamattina – erano a scuola per ascoltare i professori. Poi toccherà ai compagni di classe del 15enne. Testimonianze che dovrebbero permettere di avere un quadro chiaro di quei mesi di soprusi denunciati dai genitori del ragazzo. I militari chiederanno quello che – da ieri pomeriggio – si domandano tutti: “Nessuno a scuola ha notato nulla? Quei ragazzi che insultavano il quindicenne non li avete visti e, se li avete visti, perché non siete intervenuti?”.

Mentre il Ministero dell’Istruzione annuncia controlli nell’istituto di Montoro, il 2 aprile, come annunciato dal provveditore provinciale agli studi Rosa Grano, è previsto un consiglio scolastico per parlare di quanto avvenuto venerdì. E potrebbero arrivare dei provvedimenti per i ragazzi accusati di bullismo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie