Irpinia Mood: “La nostra sfida per rilanciare questa terra”

3' di lettura

Abbiamo riascoltato Alessandro Graziano, tra i fondatori dell’associazione di promozione territoriale Irpinia Mood. Per parlare di turismo e futuro della provincia di Avellino. In un periodo particolarmente delicato. Sono oltre quaranta i comuni al voto, i cittadini dovranno scegliere i propri amministratori a cui toccherà confrontarsi con l’importanza di sviluppare un piano di promozione turistica e arginare l’erosione del tessuto sociale con i giovani che vanno via.

Partiamo subito con le origini di Irpinia Mood. Quando e come nasce?

Irpinia Mood è nata nel 2015, da un gruppo di giovani di Avellino e dei comuni limitrofi, che hanno provato a leggere le caratteristiche del nostro territorio come una risorsa e non come un limite, partendo dallo straordinario patrimonio comune che è la nostra cultura enogastronomica”.

Quali sono le potenzialità che ha l’Irpinia e come bisogna procedere per farle esprimere in pieno?

“Le nostre potenzialità sono costituite dalla biodiversità e dalla storia delle comunità che vivono da queste parti. Vanno coltivate con la capacità di ascoltare ciò che qui già accade, con la costruzione di una rete di associazioni e privati capaci di promuovere il territorio. E superare gli schemi provincialistici”.

Quali sono le attività che al momento occupano il tempo e le risorse di Irpinia Mood?

“Noi abbiamo partecipato a diverse fiere turistiche in Italia e all’estero. Recentemente abbiamo avuto l’onore di coordinare i lavori del forum sul “Cammino di San Guglielmo“, a cui hanno partecipato numerosi operatori del settore dell’accoglienza e appassionati. Riteniamo indispensabile la costruzione di una narrazione condivisa e accattivante del nostro territorio come motore dello sviluppo”.

Ho letto che il 28-29-30 Giugno state organizzando ad Avellino il Food Festival, vuoi spiegarci di cosa si tratta e a chi è rivolto?

“L’evento di fine giugno per noi rappresenta sempre l’appuntamento più importante dell’anno. Siamo alla quinta edizione e, come ogni anno ormai, cerchiamo di raccontare il nostro territorio mettendo in strada il bello e il buono che questa provincia ha da offrire. Anche quest’anno abbiamo utilizzato un claim stimolante per la narrazione dell’evento. Siamo partiti da “Terra in moto” per affermare che qui da noi si sta ricostruendo un tessuto economico intorno al comparto enogastronomico, passando per “Diversamente irpini” che ha visto al centro del dibattito la straordinaria biodiversità di questa terra di mezzo. L’anno scorso è toccato a “La luna nel pozzo” come metafora esistenziale, ma anche e soprattutto per ricordare a tutti che l’acqua è il nostro petrolio. La provincia di Avellino ha il bacino idrico più grande del meridione. Quest’anno abbiamo scelto “Pane quotidiano”: il pane è antropologicamente e culturalmente il cibo per antonomasia, ma anche simbolo di convivialità. Per noi, però, pane quotidiano significa le azioni e le buone pratiche da perseguire sistematicamente per raggiungere gli obbiettivi preposti. In questa edizione del food festival ci saranno tante novità, a partire dal format. Per scoprire qualcosa in più, vi invito a seguire il nostro sito (www.irpiniamood.it) e i nostri canali social”.

Quali sono invece i progetti in cantiere per il prossimo futuro?

“È necessario fare sistema fra le realtà associative più valide del territorio, non serve solo parlarne”.

Come funziona Irpinia Mood e come si può entrare a farne parte?

“Irpinia Mood è un’associazione culturale. Apriamo le iscrizioni una volta all’anno. Quest’anno sarà possibile aderire durante i giorni dell’evento in programma in estate. Abbiamo bisogno di tanti cuori e tante teste, da soli non si vince mai. Tutti gli “Irpinia lovers” sono i benvenuti. Tutte le competenze possono portare il loro contributo a quello che, ci auguriamo, diventerà un hub in grado di fare promozione territoriale a 360 gradi”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie