Avellino, pantera avvistata in centro: “Sono sicura, era proprio lì”

Una signora ha chiamato i carabinieri che si sono precipitati a cercarla

1' di lettura

Forse la pantera voleva solo farsi un giro in città, ad Avellino, approfittando dell’isola pedonale in centro. Una signora ha telefonato in caserma trafelata: “Io l’ho vista dal balcone, era proprio lei. Sì, sì, la pantera nera”. I militari si sono precipitati a Campetto Santa Rita, dove c’è lo stazionamento dei bus per Salerno, e hanno iniziato a setacciare la zona palmo a palmo, ma del felino non c’era traccia.

Gli avvistamenti della pantera in Irpinia

La pantera ci ha abituato a queste toccate e fuga, prima al cimitero di Summonte poi a quello di Grottolella. Neppure il drone a infrarossi è riuscito a scovare il grosso “micione”. E’ furbo, tanto, come una volpe, e si sa arrangiare: dopotutto, se il gatto ha sette vite, la pantera ne ha di sicuro qualcuna in più.

“Prendetela viva”

Roba grossa, stavolta, perché l’avvistamento è avvenuto in centro e ad Avellino. Forse come per i lupi affamati, anche la pantera è scesa a valle per procacciarsi del cibo. Se così fosse, ci starebbe poco da stare allegri. Il sabato sera ve lo potreste ricordare.

Il Prefetto la questione l’ha presa sul serio, gli esperti dopotutto sono stati chiari: le orme trovate in Irpinia sono compatibili con il grosso felino. Così è stata attrezzata la task force. L’ordine è uno: prendetela viva. Più facile a dirsi che a farsi, i carabinieri ci stanno provando. Vi terremo aggiornati.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!