Irpinia, qualcosa è cambiato con quei due “no” all’inquinamento

3' di lettura

Qualcosa è cambiato. O meglio: per la prima volta sono arrivati due “no” ad altrettanti impianti inquinanti. Qualche anno fa – ne siamo certi – nessuno avrebbe impedito alla fonderia di aprire a Pianodardine. E l’amministrazione di Pratola Serra non avrebbe fatto marcia indietro sull’idea del forno crematorio (ribattezzato, nel tentativo di indorare la pillola, Tempio).

C’è evidentemente una sensibilità diversa per le questioni ambientali, per la tutela della salute e del territorio. Sarà che la Valle del Sabato è già satura di fumi. Sarà ancora che la situazione inquinamento ad Avellino è ampiamente sfuggita di mano: si corre il rischio di uno stop sine die al traffico dei veicoli nel centro urbano. Sarà ancora l’effetto del lavoro portato avanti in questi anni da tanti comitati e associazioni. Il risultato, questo primo risultato, sembra – per una volta – confortante.

Ambiente Irpinia, qualcosa è cambiato con due “no” all'inquinamento. Piccoli segnali di una riscossa ecologista. Ma siamo dovuti arrivare al collasso Avellino

Ma non basta. E non può bastare

Quei due “no” non possono e non devono restare isolati. Ma diventare la base di partenza per una rivoluzione green che attraversi l’intera Irpinia partendo dal suo capoluogo. Più facile a dirsi che a farsi. Soprattutto se il presidente della Provincia immagina un traforo sotto il Partenio. O i possibili candidati sindaco al Comune di Avellino non puntano e con decisione a una svolta verde per la città. Serve coraggio (alcune scelte possono essere impopolari), visione (la capacità di guardare al futuro e non solo all’immediato), e la capacità di coinvolgere la cittadinanza. Ma su quest’ultimo punto, di fronte a un piano preciso, a una strategia condivisa, gli avellinesi potrebbero rispondere bene. Meglio di quanto ci aspettiamo. Anche perché le prime risposte sono arrivate dal basso. Un po’ come la marcia per salvare il pianeta: prima le associazioni, poi i ragazzi (GUARDA IL VIDEO del corteo di studenti ad Avellino). Con la speranza che il messaggio arrivi a chi prende decisioni, a chi detta linea e scelte per il futuro.

leggi anche Inquinamento. Legambiente: così Avellino tornerà a respirare

Ambiente Irpinia, qualcosa è cambiato con due “no” all'inquinamento. Piccoli segnali di una riscossa ecologista. Ma siamo dovuti arrivare al collasso Avellino

Avellino, non si può rinviare

Tornando al nostro “piccolo mondo”, Avellino non può aspettare oltre. Sapete dei livelli di Pm10: i più alti d’Italia. E sapete anche che la conformazione orografica non può consentire altri fumi inquinanti (non si disperdono, restano tutti qui: per essere allegramente respirati da noi). Far finta di niente non è possibile. La prossima amministrazione dovrà fare i conti con due emergenze: i soldi, che non ci sono, e la tutela dell’ambiente e della salute. Serve un sindaco e una squadra con capacità notevoli. Che dire, speriamo bene.

Qualcosa è cambiato. Ma non nella Valle dell’Irno, dove la Solofrana continua a tingersi di colori improbabili. E terreni, aria e acqua hanno livelli di inquinamento a dir poco preoccupanti.

Dove gli sversamenti illegali continuano, nonostante i controlli delle forze dell’ordine. Anche qui, però, proprio come altrove, i comitati dei cittadini hanno fatto una gran lavoro. La sensibilità pubblica – dopo decenni di silenziosa sopportazione – rispetto alla tutela di salute e ambiente, è cresciuta.

E’ un piccolo patrimonio. Da custodire e far crescere, ma con la consapevolezza che siamo solo all’inizio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie