ISCRO 2022 da domani, fino a 800 euro alle partite IVA

ISCRO 2022 da domani, fino a 800 euro alle partite IVA. Requisiti, domanda e importo. Come funziona Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa.

4' di lettura

Domani sarà possibile fare domanda per l’indennità ISCRO 2022 che, in determinate condizioni, consente alle partite IVA di ricevere fino a 800 euro al mese (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

La misura è sperimentale e terminerà l’anno prossimo, per questo chi ha i requisiti necessari dovrebbe approfittare di questa opportunità.

Infatti, oltre al sostegno economico, ci sarà anche un percorso di formazione e reinserimento lavorativo completamente gratuito. In questo articolo spiegheremo brevemente cos’è l’ISCRO e a chi spetta, mentre approfondiremo il tema della formazione obbligatoria e del lavoro.

Se volete approfondire la misura per capire quanto vi spetta e se potete ricevere l’ISCRO 2022 consigliamo la lettura di questa guida completa.

ISCRO 2022, cos’è e a chi spetta

L’ISCRO 2022 (Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa) è una misura straordinaria e temporanea valida per il triennio 2021-2023 e dedicata ai lavoratori autonomi che abbiano una partita IVA attiva da almeno 4 anni.

L’indennità, che può arrivare fino a 800 euro al mese, può essere chiesta una sola volta nel triennio 2021-2023 e spetta solo se non si supera il limite reddituale di 8.299 euro annui (riferiti al 2021).

Al momento della domanda, inoltre, non bisogna:

  • essere titolari di pensioni dirette;
  • essere assicurati con altre forme previdenziali obbligatorie;
  • percepire il Reddito di cittadinanza (in questo articolo trovi gli importi del Rdc per il 2022);
  • non essere in regola con la contribuzione obbligatoria (per certificarlo va richiesto il DURC Online – Documento Unico di Regolarità Contributiva);
  • aver prodotto nel 2021 un reddito di lavoro autonomo inferiore al 50 per cento della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei tre anni precedenti.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

ISCRO 2022, importo

Per capire quanto spetta di ISCRO 2022 bisogna Bisogna dividere il reddito annuale per due e poi calcolarne il 25%. La soglia massima erogabile, ogni mese per sei mesi, è 815,20 euro. Quella minima è 254,75 euro.

Se quindi nel 2021 sono stati dichiarati 8400 euro si dovrà prima dividere questa cifra per due, ottenendo 4200 euro. Di questa cifra di avrà diritto a un quarto (25%) ogni mese per sei mesi, quindi 1050 euro.

ISCRO 2022, formazione obbligatoria e lavoro

Chiunque risulti beneficiario di ISCRO 2022 dovrà presentarsi autonomamente entro 30 giorni al Centro dell’impiego per la stipula di un patto personalizzato.

I beneficiari dovranno verificare se le regioni dove sono residenti hanno attivato dei percorsi appositi per i percettori di ISCRO 2022, in caso contrario dovrebbe essere il Centro dell’impiego a fare la convocazione.

Consigliamo, a prescindere, di presentarsi autonomamente al Cpi e segnalare che si è percettori.

A questo punto verranno organizzati corsi professionalizzati con due scopi:

  • Potenziare le conoscenze già possedute e aggiornarle;
  • Acquisire nuove competenze, compatibili con la storia lavorativa dei beneficiari, per favore il reinserimento lavorativo.

Infine, fare domanda per ISCRO 2022 equivale a fare una dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID). Inps lo comunica ad ANPAL, che mette immediatamente in moto la macchina di ricerca dei profili disponibili per le competenze indicate.

ISCRO 2022 da domani: domanda online

Da domani, 1° maggio, e fino al 31 ottobre 2022 sarà possibile fare domanda per l’ISCRO 2022, anche autonomamente.

Chi non si senta sicuro potrà servirsi dei CAF o del contact center di INPS.

Per fare domanda da soli dovrete accedere a questo indirizzo con identità digitale (SPID, CIE o CNS).

A questo punto verrete reindirizzati al «Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche». In basso, nella sezione «Le prestazioni per me» comparirà la voce dedicata all’ISCRO.

Dovrete quindi cliccare su «Accedi» e poi su «Compila la domanda».

ISCRO 2022 da domani, fino a 800 euro alle partite IVA
ISCRO 2022 da domani, fino a 800 euro alle partite IVA
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie