Iscro, fino a 800€ alle Partite Iva: solo 7 giorni di tempo

Indennità Iscro, ultimi giorni per fare domanda. I requisiti, il calcolo dell'importo e come inoltrare la richiesta online sul sito dell'Inps.

4' di lettura

L’indennità Iscro è una misura introdotta dalla scorsa Legge di Bilancio a sostegno delle Partite Iva con basso reddito. La domanda per ottenere fino a 800 euro al mese va fatta entro il 31 ottobre (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Se i requisiti lo permettono bisogna approfittare di questa occasione perché il sussidio è una misura sperimentale con durata triennale.

In questo articolo spiegheremo i requisiti necessari per ottenerla, le modalità di erogazione e come fare domanda (anche autonomamente).

Indennità Iscro, cos’è e come funziona

L’indennità Iscro (Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa) è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2020 (L. 178/2020, art. 1, commi 386-400) ed è destinata alle Partite Iva con basso reddito iscritte alla Gestione Separata Inps.

Il sostegno alle imprese viene dato, se concesso, con un versamento mensile che oscilla dai 250€ agli 800€ e per tre anni, dal 2021 al 2023.

Le domande possono essere inoltrate entro fine mese e si può fare domanda solo una volta durante il triennio. I soldi percepiti non concorrono alla formazione del reddito, ma neanche di contribuzione figurativa.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Indennità Iscro, requisiti

Possono ottenerla tutte le Partite Iva con reddito inferiore a 8.145 euro e che durante il 2020 abbiano subito perdite di almeno il 50% rispetto ai tre anni precedenti (si considerano tutti insieme, facendo la media dei redditi dei tre anni).

Gli autonomi devono essere iscritti alla Gestione Separata Inps, tutti gli altri sono esclusi.

Non devono inoltre essere titolari di pensioni dirette o essere iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria.

Chi prende il Reddito di Cittadinanza non può avere l’Iscro. Inoltre, la Partita Iva deve avere almeno 4 anni di vita e il beneficiario deve essere in regola con la contribuzione.

Se vuoi aprire una Partita Iva o vuoi gestirla online, senza spese accessorie con un bonus di benvenuto (50 euro) offerto da noi, affidati a FiscoZen seguendo questo link. Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato per una consulenza gratuita.

Indennità Iscro, importo

L’importo si calcola dividendo per 2 l’ultimo reddito annuo certificato (2020) e poi lo si moltiplica per il 25%.

Ipotizzando quindi un reddito di 6.000 euro nel 2020, l’importo sarà uguale a 750 euro mensili, risultanti da questa operazione:

6.000 / 2 x 25%

Iscro, decadenza

Una volta ottenuta, l’indennità Iscro si può perdere per varie ragioni. Eccone quattro che potrebbero essere le più comuni:

  • Accesso al Reddito di Cittadinanza;
  • Accesso a una pensione diretta;
  • Cessazione della Partita Iva;
  • Iscrizione ad altre Casse previdenziali che non siano la Gestione Separata.
Iscro, fino a 800€ alle Partite Iva: solo 7 giorni di tempo
Iscro, fino a 800€ alle Partite Iva: solo 7 giorni di tempo

Iscro, domanda online

La domanda per ottenere l’indennità Iscro si può fare online, autonomamente, accedendo a questa pagina sul sito di Inps. L’inoltro va fatto entro il 31 ottobre 2021.

In fase di compilazione si dovranno compilare alcune autocertificazioni per dichiarare il reddito dei tre anni precedenti a quello della domanda. Questi dati saranno vagliati sia dall’Inps che dall’Agenzia delle Entrate.

In caso di poca praticità con internet, si può fare domanda tramite patronati o, in alternativa, chiamando il Contact Center Integrato di Inps (803164 da telefono fisso – gratis; 06164164 da mobile – a pagamento).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie