Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / ISEE 2023 più alto per l’inflazione: bonus a rischio

ISEE 2023 più alto per l’inflazione: bonus a rischio

ISEE 2023 più alto per l'inflazione: bonus e sussidi a rischio per molte famiglie.

di The Wam

Maggio 2023

Isee 2023 più alto per l’inflazione: bonus a rischio per le famiglie perché il calcolo è stato fatto sui redditi del 2021, senza conteggiare però gli effetti dell’aumento dei prezzi al consumo e delle bollette. (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Cosa potrebbe comportare questo disallineamento? Alcuni nuclei familiari rischiano di essere esclusi da sostegni economici e bonus perché non rientrano più nei requisiti di reddito. O, se va bene, potrebbero ricevere dei sussidi ridotti.

Per tanti è un problema molto grave. Ci spieghiamo meglio: rispetto al 2021, quando si determina l’ammontare dell’ISEE ordinario, molte famiglie hanno avuto un incremento dei redditi, in buona parte provocato dalla ripresa che ha fatto seguito alla fine della pandemia.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Un aumento dei redditi che però non ha comportato un effettivo miglioramento delle condizioni economiche nel 2022, proprio a causa dell’inflazione che ha provocato un aumento dei prezzi dei beni di consumo (senza dimenticare l’incremento dei costi dell’energia e quindi delle bollette).

Tutto questo rischia di generare una sorta di “equivoco finanziario”, ovvero l’indice ISEE 2023, non rappresenta le reali condizioni economiche di tante famiglie.

A mettere in evidenza questa situazione è stata un’analisi del Caf Acli.

Me entriamo nel dettaglio.

Su questo argomento potrebbe interessarti un articolo che spiega per i sussidi la differenza tra reddito e ISEE con esempi; c’è un altro post che invece analizza quando rinnovare l’ISEE con i nuovi nati per l’assegno unico.

Isee 2023 più alto per l’inflazione: i dati in Italia

Il Caf Acli ha preso come riferimento 408 mila famiglie. Un dato significativo e che può restituire una fotografia credibile del quadro generale.

Ebbene, l’indicatore Isee 2023, è aumentato, rispettivamente:

L’incremento dell’indicatore della situazione economica equivalente è cresciuto in tutta la Penisola, anche se nelle regioni del Nord-Est l’aumento è inferiore di un punto rispetto alla media nazionale (11 per cento).

L’incremento più rilevante si registra nelle famiglie con almeno cinque componenti: tra il 14 e il 18 per cento negli ultimi tre anni.

Per i single, l’aumento è più ridotto: 12 per cento.

È in calo, di conseguenza, il numero delle famiglie che hanno un reddito Isee pari o inferiore a 3 mila euro. In questo momento sono il 9,9 per cento, solo nel 2022 erano invece il 15 per cento.

L’altra ripercussione è l’aumento delle famiglie che hanno superato i 40 mila euro, ovvero quasi il 4 per cento in più.

Ma questo miglioramento economico è presunto o reale? C’è un segnalatore preciso che consente di rispondere a questa domanda: il livello di risparmio delle famiglie italiane. Ebbene, non è cresciuto: significa che nonostante l’aumento dell’Isee le situazioni finanziarie dei cittadini o sono peggiorare o sono rimaste identiche.

Ovviamente a causa dell’inflazione a due cifre che si è registrata lo scorso anno e che continua a viaggiare su percentuali molto alte (intorno all’8 per cento).

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

ISEE 2023 più alto per l’inflazione: bonus e sussidi

È ovvio che l’aumento dell’indicatore ISEE per tante famiglie significa anche perdere i requisiti economici per avere diritto a bonus e sostegni. Chi è prossimo al limite dei 9.360 euro rischia di perdere la possibilità di avere accesso al Reddito di Cittadinanza (dal 2024 sostituito dall’Assegno di inclusione).

Anche su questo punto sono disponibili dei dati:

Per l’Assegno unico, si perde il diritto a ricevere l’importo massimo se si superano i 16.215 euro di ISEE.

Rischi anche per i percettori della Carta acquisti con figli minori di 3 anni: la soglia Isee è fissata a 7.860 euro. Se a causa dell’inflazione (e quindi non a un reale miglioramento delle condizioni economiche) si supera quel limite, si perde un contributo significativo per la spesa alimentare e sanitaria. Ma anche per il pagamento delle bollette di luce e gas.

Il governo, proprio in base a queste considerazioni (l’inflazione che ha determinato l’aumento dell’indicatore lasciando intatte o peggiorando le reali condizioni economiche), dovrebbe agire subito per rideterminare le soglie Isee ed evitare che tante famiglie in difficoltà perdano contributi che sono fondamentali per andare avanti.

ISEE 2023 più alto per l’inflazione: i risparmi

C’è uno studio condotto dalla Federazione Autonoma Bancari Italiani (Fabi) che fornisce un quadro sui risparmi dei cittadini. Gli importi sui conti correnti delle famiglie si sono ridotti di quasi 20 miliardi nel 2022. Quindi nonostante un valore ISEE in crescita la ricchezza della popolazione è in calo.

La discesa più consistente è stata registrata tra agosto e dicembre del 2022, quando i risparmi si sono ridotti di 18 miliardi (erano 1.177, sono diventati 1,159). Un calo dell’1,5 per cento.

Nei mesi precedenti si erano persi altri 10 miliardi.

ISEE 2023 più alto per l'inflazione: bonus a rischio
Nella foto una coppia preoccupata per la situazione economica familiare

ISEE 2023 più alto per l’inflazione: i numeri del calo

La riduzione dei risparmi degli italiani è iniziata da poco. Negli anni scorsi si erano registrati costanti aumenti dei depositi bancari.

Vediamo qualche numero:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp