Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / ISEE 2024 Poste

ISEE 2024 Poste

ISEE 2024 e Poste: se sei cliente Poste Italiane, l’azienda ti offre ora la possibilità di accedere comodamente online ai documenti essenziali per calcolare l'ISEE per il 2024. Scopri come fare.

di Romina Cardia

Gennaio 2024

In questo articolo parliamo di ISEE 2024 e Poste (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

ISEE 2024 e Poste: il nuovo canale

Poste Italiane ha inaugurato un nuovo canale online per ottenere i documenti essenziali per il calcolo dell’ ISEE 2024 e Poste.

Questo servizio è disponibile per tutti i clienti finanziari del Gruppo Poste Italiane, inclusi i titolari di conti correnti, libretti postali e carte prepagate Postepay.

La richiesta può essere effettuata tramite il sito www.poste.it, dove è possibile ottenere in un unico documento la giacenza media e il saldo di tutti i prodotti finanziari intestati o cointestati, indispensabili per la compilazione dell’ISEE 2024.

Per usufruire di questo servizio online, i clienti devono essere registrati su www.poste.it e associare un numero di telefono a uno dei loro prodotti finanziari.

Nel caso in cui il numero telefonico non sia ancora associato, è possibile completare la procedura presso uno degli oltre 8mila sportelli ATM Postamat o in un Ufficio Postale.

Questa autenticazione a due fattori è fondamentale per accedere alla certificazione online necessaria per richiedere l’ISEE 2024 e Poste.

Inoltre, a partire da quest’anno, i clienti che soddisfano i requisiti di registrazione possono richiedere online l’attestazione valida ai fini ISEE anche per i minori, selezionando l’apposita opzione “Per un minore”.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

ISEE 2024 e Poste: informazioni dettagliate su saldo e giacenza media

La certificazione valida ai fini ISEE 2024 raccoglie in un unico documento tutte le informazioni relative ai saldi e alle giacenze medie dei prodotti finanziari e assicurativi del Gruppo Poste Italiane, intestati o cointestati al codice fiscale del cliente, per l’anno 2022.

Questo documento fornisce dettagli sui conti correnti BancoPosta, libretti di Risparmio Postale, Buoni Fruttiferi Postali, carte prepagate Postepay, fondi comuni d’investimento e polizze assicurative, riportando i dati al 31 dicembre.

Assegno Unico 2024 e ISEE: inatteso dietrofront dall’INPS. Btp e libretti postali (entro i 50.000 euro) non possono essere esclusi dal computo dell’ISEE. Scopri quali possono essere le conseguenze.

ISEE 2024 e Poste: importanza del modello ISEE

La certificazione ISEE scade il 31 dicembre di ogni anno, pertanto è essenziale rinnovarla tempestivamente per non perdere eventuali agevolazioni da parte dello Stato, come ad esempio l’Assegno di inclusione o i bonus famiglia.

È fondamentale ricordare che il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), ottenibile anche tramite Poste Italiane, rappresenta una chiave di accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dell’INPS.

Bonus sociale 2024: ecco cosa cambia rispetto al 2023, quali sono i nuovi requisiti per ottenerlo e come fare richiesta.

Altre opzioni di certificazione disponibili

Oltre alla certificazione ISEE, è possibile richiedere specifici documenti per la Provincia autonoma di Bolzano e certificazioni consistenze patrimoniali con dati aggiornati al 31 dicembre dell’anno precedente.

Assegno di inclusione 2024 e ISEE: ecco quali requisiti sono necessari per ottenere il sussidio.

Come richiedere la certificazione ISEE 2024 e Poste

Per ottenere l’attestazione di saldo e giacenza media dei prodotti Poste Italiane, i clienti possono effettuare la richiesta online tramite www.poste.it, avendo cura di essere registrati e utilizzare il secondo fattore di autenticazione. In alternativa, è possibile recarsi nell’Ufficio Postale più vicino.

Per i minori o soggetti amministrati, è disponibile la possibilità di richiedere online l’attestazione, selezionando l’opzione corretta.

In caso di necessità, è sempre possibile recarsi in un Ufficio Postale, portando i documenti richiesti.

Per i clienti con rapporti amministrati o con tutore, la richiesta deve essere effettuata direttamente in un Ufficio Postale, presentando la documentazione ufficiale di nomina da parte del Giudice Tutelare o la Procura.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti, è possibile contattare l’Assistenza clienti al numero 06 45 26 33 22, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi.

Scopri cosa dichiarare nella DSU per l’ISEE per persone disabili e cosa va escluso.

ISEE 2024 e Poste
ISEE 2024 e Poste. Nella foto: un uomo compila un documento.

FAQ sull’ISEE 2024

Che cosa viene considerato nell’ISEE?

Vengono considerati i redditi di varia natura e tutte le prestazioni monetarie erogate dallo Stato o da enti pubblici con finalità assistenziale anche se sono esenti da tassazione. Sono escluse le prestazioni assistenziali o previdenziali erogate per disabilità. Viene poi sommato il 20% del patrimonio mobiliare o immobiliare. Sono previste alcune franchigie e detrazioni. La somma viene poi divisa per parametri diversi a seconda della composizione del nucleo familiare.

Nell’ISEE sono conteggiate anche le pensioni e l’indennità di accompagnamento?

No. Dopo le più recenti sentenze e modifiche legislative, le pensioni e l’indennità di accompagnamento non vengono più conteggiate.

Vengono conteggiati anche gli eventuali ausili concessi alle persone con disabilità?

Assolutamente no. Si tratta di una ipotesi destituita da ogni fondamento.

Sono previste agevolazioni per le persone con disabilità?

Dopo le più recenti Sentenze e modifiche legislative viene prevista una maggiorazione dello 0,5 nei parametri della scala di equivalenza per ogni persona con disabilità presente nel nucleo.

Si potrà ancora richiedere, almeno in alcuni casi, l’applicazione dell’ISEE personale anziché quello familiare?

No, l’ISEE familiare o (estratto), previsto molto confusamente dalla normativa precedente non esiste più. Solo per le prestazioni sociosanitarie agevolate è previsto di far riferimento, per i disabili maggiorenni, ad un nucleo familiare più “ristretto” e cioè al solo coniuge e ai figli. Nel caso questi non siano presenti, si conteggia il solo beneficiario. Ne beneficiano i disabili maggiorenni non coniugati e/o senza figli.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp