Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie / ISEE 2023 difforme o con omissioni: che fare?

ISEE 2023 difforme o con omissioni: che fare?

Che fare se l'ISEE è difforme o con omissioni rispetto alla DSU compilata? È valida comunque questa attestazione per richiedere le prestazioni sociali? Scopriamo i dettagli nell'approfondimento.

di Imma Duni

Gennaio 2023

Che fare se l’ISEE è difforme o con omissioni rispetto alla DSU compilata? È valida comunque questa attestazione per richiedere le prestazioni sociali? Scopriamo i dettagli nell’approfondimento. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Che fare se l’ISEE è difforme o con omissioni: si possono comunque ottenere le prestazioni sociali?

Se la tua attestazione ISEE dovesse presentare omissioni o difformità rispetto alla DSU, com’è accaduto a questo utente, si potrà utilizzare comunque l’attestazione difforme per richiedere la prestazione sociale che ti interessa?
Se le difformità o le omissioni riguardano i valori del tuo patrimonio mobiliare o del reddito, il documento potrà essere comunque utilizzato, secondo il DPCM 159/2013, anche se difforme.

Diverso è il caso in cui tu abbia omesso di riportare uno o più rapporti finanziari dovrai presentare una nuova DSU o farti rettificare la precedente, nel caso l’errore sia stato commesso dal CAF. La nuova dichiarazione dovrà ovviamente riportare le informazione corrette o quelle omesse.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

OPEN Dot Com

Che fare se l’ISEE è difforme o con omissioni: cosa significa?

L’ISEE è la fotografia della tua situazione economica familiare. È alla base di molteplici prestazioni sociali: reddito di cittadinanza, Assegno Unico, Bonus vari.

Per poter ottenere la certificazione ISEE 2023 è necessario consegnare la documentazione riguardante la situazione economica patrimoniale e reddituale riferita al periodo 1° gennaio – 31 dicembre 2021, ovvero:

Da questi dati dichiarati si evinceranno i seguenti parametri:

Nel caso di ISEE difforme non solo metti a repentaglio l’accesso alle prestazioni sociali, ma rischi una multa salatissima che va da un minimo di 5.164 euro ad un massimo di 25.822 euro.

Le dichiarazioni ISEE difformi sono circa il 10% del totale

Un articolo del Sole 24 ore fa luce su questo aspetto: circa un ISEE su dieci è difforme. Spesso si tratta di omissioni, ad esempio documenti non presentati, ma che si possono risolvere con l’invio di una nuova DSU.

Altre volte si tratta di dati che non coincidono con quelli presenti nel portale dell’INPS, e si verifica questa difformità.

Se l’ISEE è difforme il Reddito di cittadinanza, per esempio, viene bloccato.
Nel caso dell’Assegno Unico, invece, la prestazione verrà erogata
, ma il cittadino è tenuto a regolarizzare la pratica, e qualora ciò non dovesse avvenire, si procederà al recupero della somma eccedente.

Se l’errore è del Caf, la pratica difforme può essere rettificata.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

ISEE 2023 difforme o con omissioni: che fare_
Che fare se l’ISEE è difforme? In foto ragazza pensierosa.

Che fare se l’ISEE è difforme o con omissioni: come sistemare la situazione?

La prima cosa da fare è rivolgersi all’Ente che eroga la prestazione sociale per la quale è necessaria l’attestazione.

Potrai rivolgerti dunque al CAF, al Patronato, all’INPS stessa, di persona o in modo telematico.

L’ente, con tutta probabilità, ti richiederà la documentazione aggiuntiva, ma, tranne nel caso dell’Rdc, ti rilascerà comunque la prestazione per non andare contro il DPCM n. 159/2013.

In caso di DSU con difformità, dovrai presentare una nuova Dichiarazione, con gli elementi corretti e le informazioni aggiuntive, in caso di omissioni.

Se invece l’errore è del Caf, la pratica difforme può essere rettificata.

Abbiamo visto che fare se l’ISEE è difforme o con omissioni.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp