Johnny Depp sentenza, Netflix: film mai rimossi. Fan: bugie

Scoppia il caso Johnny Depp dopo una sentenza relativa a un articolo sul processo per violenze domestiche. Netflix: mai rimosso i film. I fan non ci credono.

3' di lettura

Johnny Depp continua a essere nell’occhio del ciclone. Dopo aver occupato per settimane le pagine dei tabloid per le accuse di violenza domestica, per la sentenza arrivata a margine della causa contro il The Sun e i guai con la Warner Bros, ecco che l’attore torna a far discutere il web per la presunta “epurazione” dei suoi film dal catalogo Netflix.

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Nei giorni scorsi i fan statunitensi e australiani avevano infiammato i social accusando Netflix di aver rimosso la filmografia del loro beniamino. Ma stando a quello che riporta il Corriere della Sera, le cose non starebbero così. La società di Los Gatos (California) ha dichiarato di non aver cancellato i film di Johnny Depp e che non ci sarebbe stato nessun intento di prendere posizione contro di lui. Netflix sostiene che si tratterebbe di una illazione rimbalzata ingiustamente sulle testate giornalistiche.

La rimozione dei titoli da Netflix sarebbe da attribuire alla scadenza delle licenze. In parte, sostengono i curatori del catalogo, potrebbe dipendere anche dalla presenza di Disney Plus sul mercato – la piattaforma, infatti, detiene già i diritti della saga I Pirati dei Caraibi e potrebbe acquistare la licenza di altri titoli dell’attore.

La risposta del web

I fan di Johnny Depp, però, non ci stanno. E, alle dichiarazioni della società d’intrattenimento, ribattono compattamente. Nei giorni precedenti alla cancellazione dei film (avvenuta in modo più sistematico nel catalogo statunitense rispetto a quello australiano), Netflix non avrebbe rilasciato nessuna comunicazione – come è solita fare – riguardo all’imminente scadenza delle licenze. Né sono circolate notizie sulla possibilità che in futuro i titoli passeranno nelle mani di altre piattaforme streaming.

In aggiunta, i fan sottolineano che la Walt Disney Company ha rifiutato la possibilità di un cameo di Johnny Depp nel nuovo film dei Pirati dei Caraibi che vede Margot Robbie nel ruolo di nuova protagonista. E ribadiscono ancora una volta che ad Hollywood si starebbe portando avanti un’opera di “cancellazione” della sua carriera attoriale. 

È difficile avere certezze sulle motivazioni per la “sparizione” dei titoli dai cataloghi, non ci resta che aspettare di capire se i film di Johnny Depp torneranno disponibili su Netflix – o su altre piattaforme – con l’aggiornamento delle licenze di distribuzione. Quello che è certo è che i fan non hanno alcuna intenzione di mettere fine alla polemica.

Ti può interessare anche:

Johnny Depp e la “sentenza” Netflix: cancellati i suoi film

Johnny Depp, tutte le accuse che gli sono costate il lavoro

Mads Mikkelsen ci farà dimenticare Johnny Depp?

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie