Kasia Lenhardt: si è suicidata per gli attacchi sul web?

La morte di Kasia Lenhardt, modella polacca di 25 anni, ex compagna del difensore del Bayern Monaco, Jerome Boateng, desta dubbi e perplessità, non solo agli inquirenti chiamati a stabilire le cause del decesso. La donna potrebbe essersi suicidata per gli attacchi ricevuti sul web e per la fine della tormentata storia d'amore con il calciatore.

4' di lettura

Kasia Lenhardt, modella polacca di 25 anni, madre di un bambino di 5 anni, è stata ritrovata senza vita, martedì sera, nel suo appartamento di Berlino. Da circa due settimane era terminata la love story con il difensore del Bayern Monaco, Jerome Boateng, fratello del trequartista del Monza ed ex Milan, Kevin Prince Boateng. Secondo una prima indagine, sul corpo di Kasia Lenhardt non sono stati riscontrati segni di violenza, esclusa fin da subito la pista dell’omicidio. Ma l’autorità giudiziaria ha chiesto che venga effettuata l’autopsia sul corpo della giovane vittima, che potrebbe essersi suicidata ingerendo farmaci o altre sostanze.

Kasia Lenhardt: l’esperienza a Germany’s next top model

Kasia Lenhardt e la rottura con Boateng

Kasia Lenhardt con l’ex compagno, il calciatore Jerome Boateng

Kasia Lenhardt era molto conosciuta nel mondo dello spettacolo e della moda. Nel 2012 aveva partecipato alla famosa trasmissione televisiva Germany’s next top model e la sua notorietà era accresciuta ulteriormente grazie al fidanzamento con Jerome Boateng, durato circa 15 mesi, tra alti e bassi. Una settimana fa, in un post sui social, Boateng ha ufficializzato l’interruzione della relazione con Kasia Lenhardt.

Come è noto dai media, ho concluso la relazione con Kasia Lenhardt. D’ora in poi andremo per strade separate. È deplorevole, ma per la mia famiglia e per me è l’unica via giusta. Ho dovuto fare questo passo e tracciare una linea. Chiedo scusa a tutti quelli che ho ferito soprattutto con la mia ex ragazza Rebecca e i nostri figli. Anch’io sono deluso da me stesso. Un uomo deve assumersi la responsabilità e agire nell’interesse della sua famiglia e lo sto facendo ora. Auguro il meglio a Kasia“, aveva scritto su Instagram il calciatore del Bayern Monaco, lo scorso 2 febbraio, assumendosi parte delle responsabilità per la fine della liaison amorosa con la modella polacca.

Kasia Lenhardt: gli ultimi giorni

A dare l’annuncio della morte di Kasia Lenhardt, tra le altre cose studentessa di economia aziendale, è stata la polizia di Berlino, attraverso un comunicato stampa che ha gettato ombre e dubbi sulle cause del decesso. Nelle prossime ore, grazie all’esame autoptico, se ne saprà di più.

A infittire il mistero, un post che la modella ha pubblicato pochi giorni prima di morire: “Lo so, non me la caverò, anche se lo voglio davvero”, scritto dopo aver subito attacchi sul web in seguito alla rottura con Boateng che, a sua volta, in un’intervista a Bild aveva rivelato di essere stato ricattato e minacciato dalla donna, che voleva rovinarlo. Tutti dubbi che gli inquirenti dovranno fugare per dare una causa al decesso della modella.

Kasia Lenhardt e gli insulti sul web

Il post su Instagram di Cathy Hummels, moglie di Mats, difensore tedesco, in difesa di Kasia Lenhardt

Ad accreditare l’ipotesi suicidio per i gravi attacchi ricevuti sul web è stata Cathy Hummels, moglie del difensore tedesco Mats Hummels, sempre con un post su Instagram: “In passato anche io ho pensato di non voler più vivere. Non a causa del bullismo, ma della mia depressione. E posso dire una cosa: puoi suicidarti solo se sei in fondo. Voglio sollevare l’attenzione sul fatto che bisogna smetterla con questo odio, con il bodyshaming e il cybermobbing. Tutto ciò distrugge le persone. Mi dispiace tanto cara Kasha. Vorrei davvero averti scritto. Siamo entrambe nel mondo del calcio e so quanto possa essere brutale. Con quanti pregiudizi, invidia e risentimento ci si deve confrontare. La verità è spesso molto diversa. Posso gestirlo perché ho imparato molto dal mio passato ma molti falliscono. Kasia non ce l’ha fatta”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie