La polizza vita può essere pignorata?

La polizza vita può essere pignorata? C'è un articolo del codice civile che fa pensare siano impignorabili, ma la situazione è più complessa. Per non essere aggredibili dai creditori le polizze vita devono rispondere a determinate caratteristiche e in particolare devono rispondere a requisiti previdenziali e non finanziari.

4' di lettura

La polizza vita può essere pignorata? È una delle domande più ricorrenti, anche perché le informazioni sulla possibilità di aggredire questi fondi da parte dei creditori rivelano delle tesi molto contrastanti. Quasi opposte.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Viene spesso citato l’articolo 1923 del codice civile che recita: «Le somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario non possono essere sottoposte ad azione esecutiva o cautelare».

E queste due righe sembrano parlare in modo chiaro. L’articolo del codice civile però non si ferma qui.

Infatti continua: «Sono salve, rispetto ai premi pagati, le disposizioni relative alla revocazione degli atti compiuti in pregiudizio dei creditori e quelle relative alla collazione, all’imputazione e alla riduzione dei donatori».

Come avete potuto leggere la seconda parte dell’articolo 1923 è meno chiara. E comunque, evoca possibilità diverse rispetto alla presunta impignorabilità delle polizze vita.

In questo articolo proviamo a fare chiarezza e a rispondere alla domanda di apertura: la polizza vita può essere pignorata?

La polizza vita può essere pignorata? Se stipulata dopo il debito…

Partiamo proprio dalla seconda parte dell’articolo del codice civile.

Dice una cosa chiara: se il debitore tramite il pagamento dei premi della polizza ha volutamente danneggiato i suoi creditori riducendo il suo patrimonio, i creditori possono agire sulle somme dovute all’assicurazione.

Ok, chiaro: se il debitore ha siglato la polizza con il solo scopo di sottrarre beni ai creditori rischia comunque il pignoramento.

Ma in che misura?

Questo è il punto centrale della questione: c’è infatti un limite per la pignorabilità di quei beni, e riguarda solo il pagamento dei premi che periodicamente vengono versati all’assicurazione.

Ma non è tutto. Se il contratto di polizza viene stipulato dopo la citazione (per il pignoramento), i creditori potrebbero avere vita facile in giudizio nel dimostrare che il debitore ha firmato l’assicurazione per agire in loro danno.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

La polizza vita può essere pignorata? Da previdenziale a finanziario

La questione per le polizze vita, e il punto che oggi ne mette in discussione la loro non pignorabilità, è che nel corso degli anni si sono trasformate da strumenti previdenziali a prodotti finanziari. Con caratteristiche che sono tipiche di quel tipo di un settore diverso, che è quello del risparmio e degli investimenti.

La polizza vita può essere pignorata? 3 fattori

Per questa serie di fattori:

  • il premio assicurativo può essere versato tutto e per intero (mentre le assicurazioni tipicamente previdenziali prevedevano un pagamento periodico);
  • sono di durata ridotta negli anni e possono essere riscattate in qualsiasi momento (quelle tradizionali duravano invece per tutta la vita dell’assicurato);
  • la redditività di questi strumenti è legata a fondi di investimento (e modifica radicalmente la natura tipicamente previdenziale delle assicurazioni sulla vita).

Insomma per farla breve le polizze vita non hanno più la stessa funzione di un tempo. Sono sempre di più prodotti finanziari e avendo perso di fatto la funzione previdenziale hanno anche perso la loro non pignorabilità.

La polizza vita può essere pignorata? Sì se ha queste caratteristiche

E quindi, la vostra polizza vita, per impedire l’eventuale aggressione di creditori, non deve avere le stesse identiche modalità previste per un investimento speculativo.

In particolare una assicurazione non pignorabile non dovrebbe prevedere:

  • il versamento di un premio unico
  • versamenti aggiuntivi
  • prestazioni collegate al rendimento dei mercati finanziari

La polizza vita può essere pignorata? No se ha queste caratteristiche

Mentre una polizza vita non è pignorabile se riassume cinque caratteristiche:

  • ha uno scopo previdenziale, e quindi il contratto sia stato stipulato per soccorrere l’assicurato al momento della sopravvivenza;
  • l’alea, ovvero il rischio che l’assicuratore corre se l’assicurato sopravvive al termine del contratto, in questo caso deve pagare il capitale (o la rendita);
  • l’importo del premio determinato in base all’età anagrafica dell’assicurato;
  • il pagamento obbligatorio e periodico dei premi;
  • la durata prolungata.

La polizza vita può essere pignorata? Conclusione

E quindi: la polizza vita può essere pignorata?

Sì, ma se si verificano queste due condizioni:

  • se è stata sottoscritta dopo aver contratto il debito;
  • se è prevalente la natura finanziaria rispetto a quella previdenziale.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie