La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza?

La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

3' di lettura

La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza? Se nel proprio nucleo familiare c’è un pensionato che riceve la quattordicesima, cosa succede? Ne parliamo in questo articolo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza?

La quattordicesima viene percepita da determinate categorie di lavoratori e di pensionati nel mese di luglio.

Ma quando a beneficiarne è un lavoratore o un pensionato che vive in un nucleo familiare beneficiario del reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza, cosa succede all’importo del sussidio?

Succede che a quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza. Lo stesso discorso vale per le maggiorazioni dell’assegno sociale e delle pensioni minime: anche in questo caso l’importo del sussidio subirà un taglio.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

A renderlo noto è stata l’INPS, nel messaggio 548 dello scorso 3 febbraio.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Ma perché la quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza?

L’articolo 2, comma 6, del decreto legge numero 4 del 2019 spiega che il reddito familiare è determinato “al netto dei trattamenti assistenziali eventualmente inclusi nell’ISEE ed inclusivo del valore annuo dei trattamenti assistenziali in corso di godimento da parte dei componenti il nucleo familiare, fatta eccezione per le prestazioni non sottoposte alla prova dei mezzi” (l’indennità di accompagnamento, per esempio, è esclusa).

Per calcolare il reddito familiare è necessario sostituire i trattamenti assistenziali rilevanti ai fini ISEE relativi al secondo anno solare antecedente, con quelli in godimento nell’anno in corso, attraverso una proiezione annuale del loro importo.

L’INPS in un primo momento considerava i seguenti trattamenti assistenziali, ai fini della verifica del reddito familiare:

  • Pensione sociale e assegno sociale;
  • Assegno per il nucleo familiare dei Comuni;
  • Carta Acquisti Ordinaria;
  • Assegno di maternità dei Comuni (MAT);
  • Prestazioni degli enti, acquisite dalla voce A1.04 del Sistema informativo delle prestazioni e dei bisogni sociali – SIUSS (ex Casellario dell’assistenza).
La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza
La quattordicesima riduce il reddito di cittadinanza?

Ora, invece, per ottenere il diritto al reddito e alla pensione di cittadinanza, verranno rilevati anche questi trattamenti percepiti nell’anno in corso, dal nucleo familiare:

  • la maggiorazione di 12,92 euro al mese dell’assegno sociale e della pensione sociale;
  • la maggiorazione sociale di 25,83 euro o di 82,64 euro delle pensioni minime;
  • l’incremento al milione per i titolari di assegni sociali, pensioni sociali e trattamenti minimi;
  • l’importo aggiuntivo di 154,94 euro corrisposto a dicembre, previsto per le pensioni integrate al trattamento minimo;
  • la quattordicesima percepita dai pensionati con basso reddito.

Di conseguenza, superando la soglia di reddito familiare previsto dalla legge, si rischia un taglio dell’importo del reddito e della pensione di cittadinanza o, addirittura, la revoca del sussidio.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie