La Russia minaccia l’Italia: quali sono le conseguenze

La Russia minaccia l'Italia di conseguenze irreversibili se insiste con le sanzioni, siamo andati a vedere quali potrebbero essere queste conseguenze. L'ipotesi più grave è quella di una sospensione delle forniture di energia, che potrebbe avere un effetto paralizzante su interi settori dell'economia nazionale. Ma che a Mosca costerebbe un miliardo di euro al giorno, soldi che al momento non può permettersi di perdere.

5' di lettura

La Russia minaccia l’Italia, in modo diretto e senza mezzi termini: se continua a imporre sanzioni subirà delle conseguenze irreversibili. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

È anche il segno di una rottura ormai definitiva e di una escalation che non sembra al momento destinata a rallentare. Ma ci chiediamo quali sono queste conseguenze irreversibili per il nostro Paese?

Guerra in Ucraina, senza gas russo consumi razionati

Dobbiamo preoccuparci e fino a che punto e come potrebbero riverberarsi sulla nostra vita quotidiana.

Vediamo.

La Russia minaccia l’Italia: forniture energia

La più grave conseguenza, quella che rischia di avere un effetto immediato e forse paralizzante per il nostro Paese, sarebbe la chiusura delle forniture di gas. Da Mosca nessuno si è sbilanciato su questo punto. Si sono limitati a dire che «la risposta alle sanzioni è in fase di elaborazione».

Ricordiamo, comunque, che la dipendenza italiana dagli idrocarburi russi (gas e petrolio) è del 45% dell’energia complessiva. Una enormità.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

La Russia minaccia l’Italia: fonti alternative

Una dipendenza che il governo sta cercando di ridurre nel più breve tempo possibile. Sono stati avviati contatti con Mozambico, Algeria, Qatar, Congo e Angola.

Le minacce russe – è giusto ricordarle – sono però state seguite però anche da frasi quasi nostalgiche: «Ci aspettiamo che Roma e le altre capitali europee tornino in sé e si ricordino gli interessi profondi dei loro popoli e mettano fine alla frenetica campagna russofobica».

Guerra in Ucraina, perché pasta e pane costeranno di più

La Russia minaccia l’Italia: danni anche a Mosca

La reazione italiana non si è fatta attendere. Il generale Vincenzo Camporini, ex capo dello Stato Maggiore dell’Esercito e della Difesa ha dichiarato: «Le minacce all’Italia per l’interscambio economico si possono ritorcere contro la Russia, perché se noi dipendiamo dalle forniture energetiche russe, la Russia dipende da noi per un flusso consistente di valuta pregiata che dovrebbe servire per accrescere il benessere del popolo russo e non per fare la guerra a un Paese vicino».

Italia verso un’economia di guerra, cosa significa

La Russia minaccia l’Italia: soluzione difficile

Ora, al di là della “guerra” di dichiarazioni, che non porta da nessuna parte e di sicuro non alla soluzione del conflitto in corso, la nostra dipendenza dalle fonti energetiche rende qualsiasi tipo di smarcamento non certo semplice. Anzi. Mancano anche i trasporti internazionali, il che implica tra l’altro anche gravi danni al fiorente mercato delle esportazioni italiane.

La corsa comunque alle fonti alternative alla Russia per il rifornimento di energia è diventata ancora più frenetica dopo le “minacce irreversibili” del Cremlino. Il timore è che se lo stop arrivasse subito non sarebbe più possibile fornire le energie sufficienti a far funzionare interi settori della nostra economia.

Oltretutto la crisi generata dalla guerra in Ucraina viene subito dopo i due anni di pandemia che già avevano fatto segnare un potente rallentamento degli scambi internazionali.

Le minacce potrebbero riguardare anche gli impianti e le attività di imprese italiane che hanno delle sedi in Russia. Ma quelle sono state messe nel conto già quando si è deciso di imporre sanzioni importanti a Mosca.

La Russia minaccia l’Italia: Putin potrebbe non farlo

Molti osservatori sono comunque convinti che Putin non arriverà a tanto. Non rinuncerà agli introiti delle esportazioni energetiche in Italia e in Europa. Non lo farà perché i miliardi che intasca ogni giorno non sono mai stati così essenziali: per rimpinguare casse dello Stato che sono state indebolite in modo grave dalle sanzioni e per continuare ad avere le risorse necessarie a continuare il conflitto in Ucraina.

Ovvero: chiudere i rubinetti del gas potrebbe causare danni alla già traballante economia europea (e italiana in particolare), ma assesterebbe anche un colpo forse letale alle ambizioni di Mosca.

La Russia minaccia l’Italia: minaccia militare?

Non viene presa in considerazione una minaccia di altro tipo, più legata – evidentemente – a un attacco militare. Non siamo a quel punto e le conseguenze sarebbero disastrose per tutti, anche per il Cremlino. Oltretutto qualche timido tentativo tra le parti e l’oscuro lavorìo della Cina (oscuro anche perché al momento imperscrutabile) potrebbe aprire qualche spiraglio che porti alla fine di questa guerra nel cuore del vecchio continente.

Senza le paventate conseguenze irreversibili.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie