La separazione può evitare il pignoramento dei beni?

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? È più efficace la separazione dei beni o la separazione legale? Quali sono i costi e i requisiti? Quando il creditore non ha la possibilità di aggredire le proprietà? E quando invece può agire nonostante sia stata formalizzata la separazione.

4' di lettura

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? È meglio la separazione legale o la semplice separazione dei beni? Quanto tempo prima dell’azione esecutiva deve essere stata formalizzata? Quando è inefficace rispetto all’aggressione dei creditori?

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In questo articolo cerchiamo di rispondere a queste e altre domande. Partendo da un presupposto: il sistema della separazione (fittizia) per arginare gli effetti del pignoramento è uno dei sistemi più antichi, ma anche per questo offre spazio alle contromisure del creditore. Non sempre, comunque.

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? Legale dei beni

La scelta è tra la separazione legale, che in genere precede il divorzio, e quella dei beni, che riguarda quindi solo la modifica del regime patrimoniale della coppia.

Vediamo cosa succede nei casi di separazione e reddito di cittadinanza

Per la separazione dei beni è necessario andare dal notaio per un primo atto pubblico di separazione e subito dopo per la donazione. Ovvero: il coniuge sotto pignoramento intesta al partner (non indebitato) tutti i suoi beni.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? La donazione

Tutto semplice? Mica tanto.

C’è una questione di costi, ma solo se la donazione supera il milione di euro. Sono certe invece le spese del notaio. Non è comunque la vera difficoltà.

Il punto dolente è un altro: questo atto è facilmente revocabile dal creditore. E infatti, entro 5 anni dal rogito notarile, il creditore può chiedere al tribunale l’inefficacia della donazione.

Bisogna dimostrare solo una cosa: che il debitore è rimasto privo di beni da pignorare.

Se invece il pignoramento è stato iscritto entro un anno dalla donazione, l’azione esecutiva può essere avviata subito anche nei confronti del coniuge al quale sono stati trasferiti i beni.

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? Prima e dopo

Dunque, per i debiti che erano stati contratti prima della separazione e della successiva donazione, c’è spazio per i creditori.

Nessuna chance invece per i debiti che sono stati contratti dopo. In quel caso i creditori non avranno nessuna arma e la separazione si rivelerebbe un’arma efficacia. Anche perché è stata decisa, insieme alla donazione, prima dell’indebitamento. Sarà difficile dimostrare che era una separazione fittizia.

Ma torniamo al tema, la separazione può evitare il pignoramento dei beni?

Abbiamo visto che la semplice separazione dei beni può essere un’arma spuntata, soprattutto se non è stata fatta cinque anni prima della procedura che ha dato il là all’esecuzione forzata.

Più efficace la separazione legale. Vediamo.

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? Separazione legale

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? Quella legale sì, o meglio: è più difficile per il creditore portare a termine una azione revocatoria.

Il creditore dovrà dimostrare che il coniuge conosceva la situazione debitoria del partner.

Se ci riesce, magari il coniuge aveva un ruolo nell’attività del coniuge, il creditore può aggredire i beni che sono stati trasferiti (anche se si tratta della prima casa).

Ma l’aggressione sul bene intestato al coniuge non indebitato è possibile solo se non ci sono altri beni pignorabili del creditore.

Se infatti il coniuge indebitato ha altre proprietà (terreni o altri immobili), il creditore non può chiedere sia revocata la donazione (ad esempio) dell’appartamento.

La separazione può evitare il pignoramento dei beni? Sì, per i debiti successivi

E infine, come nel caso della separazione dei beni, i creditori possono agire in tribunale e chiedere il pignoramento solo per i debiti che sono stati contratti prima della separazione legale.

Per tutti quelli che sono invece successivi, niente da fare: la separazione legale mette a riparo da qualsiasi rischio.

Insomma, come per questi tutti gli strumenti legali che possono rivelarsi utili a evitare le conseguenze di un pignoramento, quello che conta davvero è la tempistica. Ovvero agire per tempo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie