La strana stagione del Napoli

Alti e bassi con l'obiettivo di andare avanti in Champions

napoli-gattuso-de-laurentiis-1


3' di lettura

Con ancora poche partite di campionato di Serie A Tim e il match di ritorno degli ottavi di Champions League a Barcellona, la stagione del Napoli si sta avviando ormai alla fine. Una stagione, quella 2019-20, iniziata col botto dopo la vittoria per 2 a 0 sul Liverpool campione d’Europa in carica e poi messasi su un binario morto in seguito a vari sbagli dell’allora tecnico Carlo Ancelotti. Una stagione piuttosto strana quella degli azzurri, i quali hanno tuttavia vinto un trofeo come la Coppa Italia e possono ancora sperare in un exploit e riuscire a passare ai quarti di finale di Champions, un traguardo importantissimo nell’era di Aurelio De Laurentiis.

Gli errori di Ancelotti

Se il Napoli si è trovato ad affrontare il Barcellona in Champions League è stato senza dubbio anche merito di Ancelotti, un allenatore capace di rendere al massimo nella competizione europea più esigente, come dimostrano i suoi tre trofei vinti con Milan e Real Madrid. Tuttavia, l’allenatore di Reggiolo aveva iniziato a perdere il bandolo della matassa ad ottobre, dopo un paio di sconfitte che avevano fatto intravedere delle crepe nello spogliatoio e anche vari difetti di ordine tattico. Il figlio Davide, il suo secondo, aveva inoltre avuto degli screzi con vari giocatori importanti, creando così un ambiente complicato all’interno della squadra. L’ammutinamento dei calciatori a novembre, quando il presidente De Laurentiis aveva annunciato un ritiro prolungato, aveva scatenato una tempesta poi in seguito protrattasi nel tempo soprattutto per i pessimi risultati in campionato, dove gli azzurri erano arrivati ad occupare la seconda metà della classifica. Il 4-4-2 di Ancelotti non si adattava ai calciatori a disposizione, così come l’ostinata scelta dell’ex tecnico del Milan di schierare il messicano Lozano in punta invece che in fascia. Ciò nonostante, il Napoli era riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, competizione nella quale il Bayern Monaco è una delle grandi favorite secondo le scommesse sulla Champions League con una quota di 4,5 il 16 luglio. All’indomani della qualificazione, tuttavia, il presidente aveva deciso di cambiare Ancelotti per Gennaro Gattuso.

La svolta di Gattuso

Il tecnico calabrese, già capace di fare molto bene dal punto di vista dei risultati al Milan, arrivava così come il grande motivatore in grado di dare la svolta soprattutto dal punto di vista caratteriale. La sua grinta lo rendeva un elemento ideale per poter rivoltare come un calzino l’ambiente depresso dello spogliatoio, cosa che in effetti è avvenuta. Dopo aver impostato un 4-3-3 più adatto ai giocatori a disposizione e aver pescato dal mercato di gennaio giocatori utili come Diego Demme e Stan Lobotka, Gattuso è riuscito a far funzionare la squadra con concretezza, come dimostrano sia la rimonta in campionato sia la vittoria della Coppa Italia Coca Cola contro la Juventus a metà giugno dopo un 4 a 2 ai calci di rigore. La grande svolta arrivata con il tecnico calabrese è stata certificata dunque dalla vittoria del sesto titolo di coppa della storia del Napoli, il terzo negli ultimi otto anni, quando gli azzurri hanno iniziato davvero a competere ad altissimi livelli. Adesso, con il match contro il Barcellona come grande esame, il Napoli dovrà rimboccarsi le maniche per riuscire a ribaltare l’1 a 1 dell’andata al San Paolo in uno stadio complicato come il Camp Nou. Con un già difficile sorteggio Champions che ha messo gli azzurri nel lato più difficile della competizione, bisognerà prima scavalcare un grosso ostacolo.

Ma al di là dell’impossibilità di giocare la prossima Champions e dell’arduo compito di poter qualificarsi con una vittoria o con un pareggio a partire dal 2 a 2 al Camp Nou, il Napoli di Gattuso guarda già avanti, sia dal punto di vista del mercato sia per quanto riguarda il modulo di gioco. È infatti ormai ben chiaro che il tecnico calabrese voglia continuare a schierare un 4-3-3, il modulo che gli dà più garanzie dal punto di vista tattico, ma è anche importante avere rinforzi di livello sul mercato. Partendo dal grande obiettivo chiamato Victor Osimhen, attaccante nigeriano del Lille, gli azzurri stanno costruendo il loro futuro. La strana stagione del Napoli, tra Coppa Italia e rivoluzione tattica, resterà comunque negli annali della società azzurra.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie