Lapio, Fiano Love Festival: volantini contro il parroco


1' di lettura

Chiese aperte durante il Fiano Love Festival di Lapio, questa era l’idea della Pro Loco locale. Purtroppo non è stato così. Il parroco di Lapio ha infatti preferito tenere le chiese del paese chiuse. Una decisione, quella presa dal giovane prete di Lapio, per evitare di creare confusione nei luoghi sacri del paese. I cittadini, però, non hanno accolto la sua proposta. La Pro Loco cittadina ha infatti portato la questione all’attenzione dei cittadini, segnalando l’inefficienza della parrocchia.

Lapio, chiuse le chiese

Sulle degli edifici religiosi sono apparsi dei volantini di protesta contro le decisioni del parroco. Il manifesto è stato affisso, durante i tre giorni della manifestazione, è poi è stato prontamente rimosso. Un messaggio chiaro: la decisione del prete non è stata apprezzata. E alcuni cittadini si sono fatti sentire.

Durante il Fiano Love Fest le chiese restavano aperte per permettere alle tante persone di visitarle. All’interno ci sono presepi del 700, affreschi, quadri secolari, santi del ‘500, cioè non solo luoghi di preghiera ma anche artistici. E venivano organizzate visite guidate vere e proprie in mattinata, ovviamente durante le sere di festa erano aperte ma controllate da addetti alla sicurezza e chiudevano intorno a mezzanotte.

La comunità di Lapio ha segnalato la vicenda all’Arcivescovo di Benevento chiedendo risposte sulla vicenda. Nel frattempo i volantini sono stati rimossi nella tarda mattinata di oggi 6 agosto 2019.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!