Lauree meno pagate in Italia: ecco quali sono

Lauree meno pagate: stando al report 2021 di AlmaLaurea, i professionisti più retribuiti restano informatici, ingegneri e medici. Brutte notizie invece per gli psicologi.

4' di lettura

Quali sono le lauree meno pagate in Italia? A dare risposte esaustive è il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea nel suo report 2021.

Il conseguimento di una laurea di secondo livello è senza dubbio un asso nella manica da non sottovalutare in un mercato del lavoro estremamente competitivo come quello attuale (Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

È importante tenere conto però, anche dei futuri sbocchi professionali di ciascun percorso e delle relative retribuzioni. Facciamo il punto della situazione sulle lauree che si confermano tra le più pagate e quali invece faticano ad attestarsi come competitive per il mercato.

Lauree più remunerative: quali sono?

Stando ai dati rilevati da AlmaLaurea analizzando i profili di 291mila laureati in 76 Atenei si possono facilmente individuare quali siano le lauree meno pagate in Italia e quali invece offrono l’accesso a retribuzioni soddisfacenti.

In testa alla lista dei percorsi che promettono un post-laurea più remunerativo troviamo Informatica e Tecnologie ICT.

Accanto a questi percorsi AlmaLaurea riscontra buone prospettive anche per chi ha concluso gli studi in Ingegneria industriale e dell’informazione.

I laureati in questi ambiti possono contare su retribuzioni che si aggirano intorno ai 1.800 euro mensili netti.

lauree meno pagate
Lauree meno pagate: mentre informatici, ingegneri e medici si confermano in vetta alla classifica, gli psicologi sono il fanalino di coda

A seguire troviamo i percorsi magistrali a ciclo unico delle discipline mediche e farmaceutiche, con una media di 1.790 euro mensili. Bene anche la laurea in Economia, con stipendi pari a 1.626 euro al mese.

Più in basso invece architettura, ingegneria civile e il settore giuridico, che si attestano tra i 1.450 e i 1.470 euro al mese.

Lauree meno pagate: quali sono?

Le lauree meno pagate si confermano invece quelle del campo psicologico, dell’educazione e formazione con retribuzioni che si aggirano intorno ai 1.167 euro al mese.

Immediatamente sotto rispetto a chi ha concluso studi nell’ambito arte e design e del settore letterario, che fatica a raggiungere la quota di 1.335 euro al mese.

I dati mostrano che l’ambito umanistico continua a essere fortemente penalizzato dal punto di vista degli stipendi e anche della velocità di occupazione.

Particolarmente rilevanti i numeri relativi al post-laurea del settore psicologico, che descrivono un quadro di difficoltà

Nuovi pagamenti di luglio: le ultime notizie

È necessario sottolineare che, spesso, i laureati in Psicologia lavorano in qualità di liberi professionisti: ciò si traduce in spese elevate difficili da sostenere, specialmente a inizio carriera.

E se il settore privato sembra ormai quasi saturo di domanda, che si concentra naturalmente sui professionisti ormai affermati, i neopsicologi fanno fatica anche a ritagliarsi uno spazio nella sanità pubblicanonostante qualche apertura.

La situazione nel resto d’Europa

Dal report emerge che quelle italiane sono le lauree meno pagate d’Europa, con una media di circa 28mila euro annui lordi.

Una cifra che, stando ai dati della società di consulenza Mercer, ci spinge in fondo alla classifica.

I laureati francesi ci superano con retribuzioni di 35mila euro all’anno, i tedeschi con 50mila, fino ad arrivare agli svizzeri che si spingono fino agli 80mila annui.

Numeri che continuano ad alimentare il fenomeno preoccupante dei “cervelli in fuga” che arriva a un +41,8% rispetto al 2013.

Resta quindi un problema occupazionale diffuso, accentuato dalla pandemia che ha colpito fortemente i neolaureati con le ormai storiche differenze sul piano del settore disciplinare.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie