Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Lavoro / Lavoratori agricoli: come funzionano Naspi e disoccupazione

Lavoratori agricoli: come funzionano Naspi e disoccupazione

Come funzionano la Naspi e la disoccupazione per i lavoratori agricoli? In questo articolo capiremo insieme a chi spetta l'indennità e come richiederla

di The Wam

Gennaio 2022

Come funzionano la Naspi e la disoccupazione per i lavoratori agricoli? In questo articolo capiremo insieme a chi spetta l’indennità, come viene pagata e qual è il suo importo, oltre a vedere nel dettaglio i documenti e la procedura per la richiesta (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

INDICE

Naspi lavoratori agricoli: a chi spetta e come funziona

La Disoccupazione o Naspi (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) agricola è un’indennità a cui hanno diritto tutti gli iscritti negli elenchi dei lavoratori agricoli, in particolare:

Per richiedere e ottenere l’indennità di disoccupazione i lavoratori dovranno rispettare i seguenti requisiti:

Per quanto riguarda l’importo dell’indennità, i lavoratori agricoli avranno diritto a una disoccupazione pari al 40% della retribuzione di riferimento per un periodo che corrisponde alle giornate di lavoro effettuato entro il tetto massimo di 364 giorni.

Ai lavoratori agricoli a tempo indeterminato la disoccupazione viene erogata per un importo pari al 30% della retribuzione effettiva.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

I documenti per richiedere la disoccupazione agricola

Per richiedere la Naspi i lavoratori agricoli dovranno raccogliere la seguente documentazione:

Per richiedere la disoccupazione ci si può rivolgere al CAF di pertinenza entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello nel quale si è lavorato. Ogni lavoratore dovrà indicare sulla domanda la modalità di pagamento scelta tra:

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su disoccupazione e Naspi per lavoratori agricoli non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp