Assenza per malattia e lavoratori fragili: ultime novità

Lavoratori fragili e nuove tutele per la categoria. Durante l'emergenza Coronavirus l'assenza da lavoro sarà equiparata a quella per malattia. Come cambia la situazione.

2' di lettura

Una tutela per i lavoratori fragili prevista nel contesto dell’epidemia: l’assenza da lavoro equiparata all’assenza per malattia. Le ultime disposizioni su fino a quando sarà possibile fruirne (Consulta la nostra pagina speciale sulle indennità Covid e quella sulle pensioni di invalidità, partecipa alla discussione sul nostro gruppo Facebook).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Lavoratori fragili: la tutela introdotta dal Dl Cura Italia

Con il Decreto Cura Italia, il primo provvedimento dedicato all’epidemia di Covid risalente a marzo scorso, è stata prevista per i cosiddetti “lavoratori fragili”, sia dipendenti pubblici che privati, la possibilità di usufruire di un’equiparazione tra assenza da lavoro e periodo di malattia, o meglio, periodo di ricovero ospedaliero.

Dopo una prima proroga la scadenza, per godere della tutela, era stato fissata al 15 ottobre 2020. Ora, grazie alla Legge di Bilancio, per il prossimo anno l’opzione è stata rinnovata per il periodo che va dal primo gennaio al 28 febbraio 2021.

Assenza da lavoro equiparata ad assenza per malattia/ricovero

Dunque, tra l’1 gennaio e il 28 febbraio 2021, per i lavoratori “fragili” l’assenza da lavoro è equiparabile all’assenza per malattia o meglio al ricovero ospedaliero. Da ricordare che la condizione di “fragilità” sussiste nei casi di certificazione medica che attesti:

  • immunodepressioni,

  • esiti di patologie oncologiche,
  • svolgimento di terapie salvavita

  • o ancora stato di disabilità grave (articolo 3 comma 3 della Legge 104).

Dunque, il periodo di assenza dal lavoro sarà equiparato alla malattia ma con:

  • solo i primi tre giorni a retribuzione piena a carico del datore di lavoro,

  • la retribuzione sarà pagata dall’Inps al 50% della media giornaliera a partire dal quarto giorno e fino al 20esimo

  • e poi al 66,6% dal 21esimo al 180esimo giorno (anche se alcuni contratti prevedono un’ulteriore integrazione a carico del datore di lavoro).

  • Infine, da precisare che è prevista anche una decurtazione di tre/quinti della retribuzione erogata a titolo di indennità in mancanza di familiari a carico.

Assenza per malattia e lavoratori fragili: le ultime disposizioni
Una tutela per i lavoratori fragili prevista nel contesto dell’epidemia: l’assenza da lavoro equiparata all’assenza per malattia

Potrebbero interessarti:

  1. Pagamento cassa integrazione gennaio 2021 e proroga

  2. Isee precompilato 2021: tutorial rapido

  3. Assegno figli e Reddito di cittadinanza compatibili?

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie