“L’avvocatessa Cantone non ha truffato nessuno, anzi…”

Avellino, concorsi truccati per insegnare: nuova inchiesta
2' di lettura

“L’avvocatessa Maria Virginia Cantone non ha truffato nessuno, anzi ha anche aiutato economicamente Ernesto Persico”. La ricostruzione offerta da due testimoni della difesa di Maria Virginia Cantone (difesa dagli avvocati Dario Vennetiello e Sergio Clemente), l’avvocatessa irpina finita in manette con l’accusa di truffa aggravata e patrocinio infedele. Perché si sarebbe fatta versare, con diversi stratagemmi e in momenti diversi, oltre 280 mila euro, da Persico e una coppia delle Marche, millantando anche una parentela con il numero uno dell’Anac (Autorità nazionale anti corruzione), Raffaele Cantone. Fino a quando è finita in un’inchiesta del procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio.

“Maria Virginia Cantone non ha truffato nessuno”

I testimoni ascoltati in aula questa mattina, parenti di Persico, hanno spiegato come la Cantone non avesse mai commesso illeciti nei confronti dell’uomo e, anzi, a volte non si sarebbe nemmeno presa soldi per delle cause.

Incalzati dalle domande del pm e dell’avvocato di parte civile, Claudio Frongillo affiancato dal collega Federico Giusto, i due testimoni hanno spiegato che la Cantone li ha assistiti e continua ad assisterli legalmente in alcune cause. Inoltre l’avvocato Frongillo ha focalizzato la sua attenzione su una lettera che i due hanno scritto a Persico dopo che lui, in seguito a un incidente che ne ha pregiudicato la capacità di camminare, si è “appoggiato” a casa dei suoceri dove c’erano anche gli altri due parenti. Nella lettera si chiedeva a Persico una cifra vicina ai 50mila euro. Questo – per il difensore – era stato motivo di astio e risentimento dei testimoni nei confronti dell’uomo.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti proprio Persico – dopo aver perso la moglie in un incidente stradale – avrebbe visto sottrarsi 260mila euro di quel risarcimento dalla Cantone. Si torna in aula il 26 aprile quando dovrebbe arrivare la sentenza del giudice Giulio Argenio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie