Solidarietà e amore: così nascono le favole di Zena

"Le favole di Zena" è una raccolta di dieci favole per bambini e il suo ricavato andrà a un progetto nel reparto di Ematologia e Oncologia Pediatrica dell'Università Vanvitelli. Il progetto è in ricordo della piccola Zena. Ecco la sua storia

3' di lettura

Zena è una bambina di appena nove mesi. E li avrà per sempre, quei nove mesi. A causa di un nodo al cordone, è nata dormendo. Tutti i progetti fatti da mamma Simonetta e papà Mario in fumo. Eppure c’è sempre un’altra strada.

L’amore genere sempre amore. Da un grande amore nascono grandi cose. Nasce così il libro Le favole di Zena, una raccolta di dieci favole inedite per bambini che hanno in comune un personaggio di nome Zena. Il ricavato -eccetto le spese per la stampa, per la spedizione e alcuni extra- andrà alla realizzazione di un progetto nel reparto di Ematologia e Oncologia Pediatrica dell’Università Vanvitelli. A parlarcene è stata Simona Pagliuca, mamma della bambina.

La storia della piccola Zena

“Zena è mancata poco più di due anni fa. Abbiamo incominciato a lavorare al progetto alcuni mesi dopo -ci dice Simonetta-. Il cuore di Zena ha smesso di battere pochi giorni prima del giorno previsto per il parto. E’ così che Zena è nata dormendo, una mattina di settembre col sole alto nel cielo”.

Quall’immaginazione che tanto ha accompagnato mamma e papà nei mesi della gravidanza si è trasformata improvvisamente in un fuoco di paglia. E tutti i programmi, i desideri fatti riguardo il futuro della piccola sono diventati rabbia, dolore per ciò che non è stato. 

Un libro per aiutare i bambini che soffrono

Quella che sembrava una storia bellissima, non ha avuto il finale tanto atteso, desiderato. Finale che avrebbe dato inizio a un nuovo libro pieno di pagine da scrivere e riempire con i colori più accesi che solo l’arcobaleno della vita sa donare. Le favole di Zena, appunto.

E’ vero, Zena non c’è. Ma un qualcosa è cambiato lo stesso. I genitori della piccola decidono che no, non poteva finire in questo modo.

Nasce il libro “Le favole di Zena”. Favole, scritte da dieci scrittori per bambini e illustrate da dieci illustratori, attraverso le quali Zena vive. “C’era il desiderio di fare qualcosa in ricordo di Zena e fare in modo che il suo ricordo potesse aiutare chi è in difficoltà, in particolare i bambini.

Nel video della campagna abbiamo sintetizzato questo nostro progetto con il concetto che l’amore genera sempre altro amore. E questo libro è proprio il frutto di un grande amore. Tutto qui”.

Favole di Zena e il progetto benefico

Per realizzare e portare al termine il progetto, i genitori di Zena hanno avuto l’aiuto di AGOP Associazione Genitori Oncologia Pediatrica , che dal 1985 opera sul campo. “È stato un lungo lavoro -commenta Simonetta-. A marzo eravamo quasi pronti. Ma la pandemia ha sconvolto i nostri piani. Siamo arrivati così a novembre. Difatti, la campagna è partita venerdì 13 novembre e durerà fino a fine dicembre

I progetti possibili sono tanti ma tutto dipenderà da quante persone acquisteranno questo libro, che viene spedito a fronte di una donazione di almeno 25€. Con 45€ se ne ricevono due. Ma si può anche decidere di fare una donazione libera senza selezionare alcuna ricompensa. Inoltre, se si ordina entro l’8 dicembre, verrà consegnato per Natale. Potrebbe essere un regalo bello, utile e originale per figli e nipotini”. Per maggiori informazioni, consultate questo link.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie