Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Legge 104 e malattie oncologiche: le agevolazioni

Legge 104 e malattie oncologiche: le agevolazioni

Legge 104 e malattie oncologiche: le agevolazioni e i benefici concessi alle persone che soffrono di queste patologie e ai familiari che li assistono.

di The Wam

Gennaio 2022

Legge 104 e malattie oncologiche. Le persone che soffrono di patologie oncologiche hanno diritto a una serie di agevolazioni e diritti compresi nella legge 104 del 1992. Misure che possono riguardare il lavoro (come i permessi) o anche delle agevolazioni economiche. Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati su diritti degli invalidi e legge 104

Legge 104 e malattie oncologiche: commissione Asl

L’accesso ai vantaggi connessi al riconoscimento della Legge 104 non è automatico. È infatti sempre necessario il passaggio davanti a una commissione Asl. Il paziente dovrà essere riconosciuto affetto da minorazione fisica, psichica o sensoriale. E proprio a causa di una o più di queste minorazioni deve avere delle difficoltà di apprendimento, relazione o integrazione lavorativa che comportano uno svantaggio sociale o l’emarginazione.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Legge 104 e malattie oncologiche: quando sono gravi

Queste minorazioni vengono poi definite “gravi” se comportano una riduzione dell’autonomia personale così evidente da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale.

La malattia oncologica provoca una condizione di menomazione e invalidità, anche se solo temporanea. Ragione sufficiente per riconoscere a chi soffre di queste patologie sia l’invalidità civile, sia la possibilità di ottenere i benefici previsti dalla legge 104.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Legge 104 e malattie oncologiche: tabelle Inps

Le tabelle ministeriali assegnano tre diverse percentuali di invalidità per le patologie oncologiche. Dipendono dalla gravità delle condizioni della persona malata.

Legge 104 e malattie oncologiche: invalidità civile

Come per ogni altra patologia anche per quelle oncologiche è sempre necessario presentare una domanda per ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile.

La procedura ovviamente non cambia. Le fasi principali sono tre:

Legge 104 e malattie oncologiche: inabilità e invalidità

Il riconoscimento dell’invalidità civile può consentire (anche in base al reddito, all’età e alla percentuale di invalidità), la possibilità di accedere a questi trattamenti:

In questo articolo vogliamo soffermarci sulla malattia oncologica e la legge 104, quindi sulle agevolazioni che sono previsti con questa normativa.

Legge 104 e malattie oncologiche: permessi

E dunque, iniziamo dai permessi: i malati oncologici in una condizione di gravità (comma 1) possono assentarsi dal lavoro e usufruire dei permessi che sono previsti dalla legge 104:

I 3 giorni di permesso retribuito sono concessi anche al familiare che presta assistenza al paziente:

Legge 104 e malattie oncologiche: lavoro

I malati oncologici (o i familiari che lo assistono) possono accedere anche ad altre agevolazioni grazie alla legge 104:

Legge 104 e malattie oncologiche: congedo straordinario

Tra i benefici più importanti della Legge 104 c’è il congedo straordinario dal lavoro che può durare al massimo due anni (tutti insieme o frazionati) per i familiari di una persona affetta da malattia oncologica con disabilità grave.

Ne possono usufruire:

Le persone affette da malattie oncologiche con una invalidità riconosciuta superiore al 50% possono ottenere 30 giorni l’anno di congedo retribuito per avere la possibilità di curare la loro patologia.

Ma del resto anche i contratti collettivi e gli usi aziendali possono prevedere coi permessi retribuiti per i dipendenti costretti ad assentarsi per effettuare visite (sia generiche, sia specialistiche).

Legge 104 e malattie oncologiche: accompagnamento

I pazienti affetti da malattia oncologica che non riescono a deambulare o ad effettuare i più semplici gesti della vita quotidiana senza un aiuto, possono chiedere (con una invalidità civile del 100%) all’Inps l’indennità di accompagnamento (525,17 euro al mese).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1