Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile / Legge 104 per bambino iperattivo

Legge 104 per bambino iperattivo

Può essere riconosciuta la Legge 104 per un bambino iperattivo? A cosa ha diritto se viene accertata la disabilità? Rispondiamo in questo approfondimento.

di Romina Cardia

Gennaio 2024

In questo approfondimento parliamo di Legge 104 per un bambino iperattivo (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Quando spetta la Legge 104 per bambini per un bambino iperattivo

Se a tuo figlio è stata diagnosticata l’ADHD (“Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder” che tradotto in italiano significa “Sindrome da deficit di attenzione e iperattività) o il disturbo oppositivo provocatorio, non significa che ottiene automaticamente i benefici della Legge 104 per bambini iperattivi.

La decisione spetta a una Commissione specifica della tua ASL, che valuterà la gravità della situazione del bambino, prima di concedere il riconoscimento della Legge 104.

Il Disturbo dell’attenzione, noto anche come ADHD, coinvolge alunni e studenti con difficoltà nel controllo attentivo e/o dell’attività.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Spesso associato a Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) o altre problematiche, crea ostacoli nella pianificazione, apprendimento e socializzazione con i coetanei.

La valutazione della gravità del disturbo dell’attenzione e dell’apprendimento avviene in diversi gradi.

Per ottenere il riconoscimento del disturbo dell’attenzione e beneficiare pienamente della Legge 104, è necessario un quadro clinico particolarmente grave, eventualmente associato ad altre patologie.

È infatti in caso di gravi condizioni, che la Legge 104/1992 consente di richiedere un insegnante di sostegno.

Anche i bambini e ragazzi con una minore gravità del disturbo o senza la certificazione della disabilità, però, hanno diritto a un successo scolastico protetto attraverso un Piano Didattico Personalizzato, come previsto dalla Direttiva del 27 dicembre 2012.Inizio modulo

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come si richiede la Legge 104 per un bambino iperattivo

Per richiedere la Legge 104 per un bambino iperattivo, la procedura da seguire è la seguente:

In seguito alla visita, sarà rilasciato il verbale di handicap, in sarà indicato il tipo di patologia e la relativa gravità.

Legge 104 per bambini con ritardo psicomotorio: ecco come chiedere il riconoscimento dell’handicap, quali sono i requisiti sanitari e a cosa si ha diritto.

Agevolazioni Legge 104 per un bambino iperattivo

Abbiamo detto che la Legge 104 riconosce il disturbo dell’attenzione senza necessità di condizioni gravi.

L’articolo 3 comma 1 (handicap senza connotazione di gravità) copre persone con menomazioni fisiche, psichiche o sensoriali che non richiedono assistenza continua.

Per i minori con Legge 104, ci sono diritti come educazione, spazi gialli nei parcheggi, e indennità di frequenza.

L’articolo 3 comma 3 riguarda le persone con disabilità gravi, che necessitano di assistenza continua.

Per i minori non autosufficienti, c’è diritto all’indennità di accompagnamento, non compatibile con l’indennità di frequenza.

Disability card e minorenni: è possibile ottenere la Disability card anche per minorenni con disabilità. Ecco qual è la procedura per richiederla, come funziona e cosa è possibile fare.

Legge 104 per un bambino iperattivo
Legge 104 per un bambino iperattivo. Nella foto: la scritta “ADHD”.

Legge 104 per un bambino iperattivo: le agevolazioni per i genitori

I genitori di figli con disabilità hanno agevolazioni fiscali e lavorative. Fino ai 3 anni del figlio con handicap grave, ci sono permessi lavorativi retribuiti, congedo straordinario, e agevolazioni per la sede lavorativa. Dopo i 3 anni, permessi mensili retribuiti.

Con la Legge 388/2000, i genitori di minori disabili con gravità hanno 2 anni di congedo straordinario retribuito.

Se il figlio è ricoverato, possono chiedere permessi lavorativi, con documentazione sanitaria obbligatoria.

I genitori o familiari conviventi possono scegliere la sede lavorativa più vicina al domicilio e non essere trasferiti senza consenso.

FAQ sulla Legge 104 per bambini

Quando la Legge 104 spetta ai bambini?

A differenza dell’adulto, l’invalidità civile per i bambini non si calcola in base alla riduzione di una generica capacità lavorativa conseguente a una certa malattia perché i bambini, di per sé, non hanno capacità lavorativa. Ecco perché a loro sono riservati trattamenti economici differenti rispetto a quelli di un adulto (tranne l’indennità di accompagnamento), come l’indennità di frequenza. Anche la valutazione dell’handicap di un bambino è diversa da quella che viene fatta da un adulto. Nel senso che si tratta sempre di valutare lo svantaggio sociale, ma se lo svantaggio dell’adulto viene valutato anche nell’ambito lavorativo, per quanto riguarda i bambini si fa riferimento alle difficoltà di apprendimento. Quindi: la Legge 104 spetta ai bambini quando essi “presentano un danno fisico, psichico o sensoriale che causa difficoltà nell’apprendimento o di relazione tale determinare uno svantaggio sociale o di emarginazione”. In presenza di questa condizione, viene accertato l’handicap e quindi riconosciuta la Legge 104/1992.

La Legge 104 spetta anche a un bambino con epilessia?

La Legge 104 può essere applicata anche a un bambino affetto da epilessia. Essa prevede tutele specifiche per le persone con disabilità, inclusi i bambini, al fine di garantire loro pari opportunità nella vita quotidiana e nel contesto scolastico.

Anche un bambino con diabete può richiedere la Legge 104?

Certamente! Anche un bambino con diabete può richiedere l’applicazione della Legge 104. Questa legge, infatti, tutela le persone con disabilità, comprese quelle affette da condizioni mediche come il diabete, al fine di assicurare loro i diritti e le agevolazioni necessarie per vivere una vita serena e per affrontare gli ostacoli che possono incontrare nel percorso scolastico.

Quali sono le tutele della Legge 104 per un bambino che frequenta la scuola?

La Legge 104 prevede diverse tutele per un bambino con disabilità che frequenta la scuola. Tra queste, possiamo citare l’individuazione di un insegnante di sostegno, che assiste il bambino durante le attività didattiche, l’adeguamento del programma scolastico alle sue esigenze specifiche, la possibilità di svolgere esami differenziati e l’accesso a misure di sostegno psicologico o terapie riabilitative, se necessarie.

Inoltre, la legge prevede agevolazioni riguardo alle assenze per visite mediche e terapie, così da garantire al bambino la possibilità di curarsi senza penalizzazioni.

Ricorda che la Legge 104 è un importante strumento per promuovere l’inclusione scolastica e sociale dei bambini con disabilità, assicurando loro i diritti e le opportunità che meritano.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp