Legge 104 per pressione alta: requisiti e agevolazioni

Legge 104 per pressione alta: quanto l'ipertensione arteriosa è considerata invalidante e quali sono le agevolazioni delle quali puoi usufruire.

4' di lettura

Legge 104 per pressione alta: quali agevolazioni sono previste? Quando è possibile usufruire dell’invalidità?

In questo articolo vedremo:

  • Quando si può parlare di Legge 104 per pressione alta
  • Quali sono le spese scontate per questo tipo di invalidità
  • Qual è la procedura per richiedere l’applicazione della Legge 104

INDICE

Pressione Alta – Cos’è?

Quando si parla di pressione alta, generalmente, ci si riferisce all’ipertensione. Valori elevati di pressione possono favorire l’insorgere di malattie o di episodi drammatici come l’infarto. Per questo, in situazioni simili, è consigliato monitorare la situazione con attenzione grazie al supporto di specialisti.

Ma quando la pressione alta è considerata invalidante? Quando, cioè, finisce per modificare radicalmente le abitudini di vita di chi ne soffre costringendolo anche a costi notevoli per curare il proprio stato di salute?

Per rispondere a questa domanda è necessario fare le opportune differenze fra tipo di invalidità e condizioni che determinano l’applicabilità della Legge 104. A questa pagina puoi leggere la guida completa di TheWam alla Legge 104.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

legge 104 per pressione alta invalidita esenzione

Legge 104 per pressione alta – Come funziona?

E’ possibile ricorrere alla Legge 104 per pressione alta quanto la malattia causa una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabile e progressiva, che provoca la difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa.

E’ chiaro, quindi, che l’invalidità generata dall’ipertensione deve essere prolungata nel tempo e finire per incidere, in modo determinante, sulle condizioni di vita dell’individuo. 

A seconda della gravità dell’handicap riconosciuto, che di solito varia da non grave a “superiore ai due terzi”, si ha diritto a benefici differenti. 

Fra queste agevolazioni rientrano:

  • permessi retribuiti mensili 
  • agevolazioni fiscali per l’acquisto dei presidi medici e veicoli
  • agevolazioni per l’abbattimento di barriere architettoniche 

Pressione alta – Percentuali di invalidità

Si parla di ipertensione arteriosa quando la pressione del sangue nella arterie è elevata e accresce il lavoro del cuore. L’INPS ha previsto delle riduzioni delle capacità lavorative, a seconda della gravità della malattia:

  • ipertensione arteriosa non complicata: 10%; 
  • ipertensione arteriosa non complicata non controllata dalla terapia medica: dall’11% al 20%; 
  • ipertensione arteriosa con iniziale impegno cardiaco: dal 21 al 30%; 
  • cardiopatia ipertensiva con impegno cardiaco di grado medio: dal 31 al 50%; 
  • cardiopatia ipertensiva con impegno cardiaco di grado medio-severo: dal 51% al 70%; 
  • cardiopatia ipertensiva con impegno cardiaco di grado severo: dal 71% all’80%; 
  • cardiopatia ipertensiva scompensata: dall’81 al 100%.

Leggi questa pagina dell’INPS dedica a tutte le percentuali di invalidità.

Esenzione per pressione alta – Per quali prestazioni mediche?

Chi soffre di “ipertensione arteriosa” può usufruire di alcune esenzioni per le prestazioni mediche. L’esenzione va richiesta all’Azienda sanitaria locale (ASL) di residenza, presentando tutti i documenti medici che attestino lo stato invalidante.

Sono due i codici legati all’esenzione per ipertensione arteriosa:

  1. 0A31 IPERTENSIONE ARTERIOSA (SENZA DANNO D’ORGANO)
  2. 0031 IPERTENSIONE ARTERIOSA CON DANNO D’ORGANO.

Ecco un utile elenco per capire a quali esenzioni danno diritto questi codici.

Prestazioni esenti per “ipertensione arteriosa” (0A31)

  • Clearance della creatinina
  • Potassio [S/U/dU/(Sg)Er]
  • Esame delle urine chimico, fisico e microscopico
  • Prelievo di sangue venoso
  • Radiografia del torace di routine
  • Elettrocardiogramma
  • Monitoraggio (holter delle 24 ore) della pressione arteriosa
  • Esame del fondo oculare

In presenza di danno d’organo (0031)

Oltre agli esami, coperti dal codice 0A31, si aggiungono anche queste prestazioni:

  • Anamnesi e valutazione brevi, storia e valutazione abbreviata, visita successiva alla prima
  • Colesterolo HDL
  • Colesterolo totale
  • Glucosio
  • Sodio
  • Trigliceridi
  • Urato
  • Emocromo
  • Fibrinogeno funzionale
  • Ecocardiografia
  • Holter cardiaco

Se hai delle domande sulla Legge 104 per pressione alta, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie