Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Legge 104: quante ore al mese

Legge 104: quante ore al mese

Scopriamo come funzionano i permessi retribuiti e quante ore al mese con la Legge 104 si possono ottenere.

di Alda Moleti

Settembre 2023

Nell’articolo di oggi vedremo come funzionano i permessi retribuiti e quante ore al mese con la Legge 104 si possono ottenere (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quali agevolazioni spettano con la Legge 104?

La Legge del 5 febbraio 1992, nota come Legge 104, costituisce il quadro normativo di riferimento per l’assistenza, l’integrazione sociale e la tutela dei diritti delle persone con disabilità. Sebbene il suo principale focus siano le persone disabili, essa contempla anche disposizioni che riguardano coloro che convivono con queste persone, i cosiddetti “caregiver”.

La Legge 104/92, nell’articolo 3, comma 1, definisce il concetto di disabilità, prendendo in considerazione il grado effettivo di partecipazione sociale della persona disabile, basandosi su difficoltà soggettive, oggettive, sociali e culturali. Specificamente, la legge definisce una persona con disabilità come:

È una persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Il presupposto fondamentale di questa legge è quello di favorire l’autonomia e l’integrazione sociale delle persone con disabilità attraverso un adeguato sostegno sia a loro che alle loro famiglie. Questo sostegno può assumere diverse forme, compresi servizi di assistenza personale o familiare.

In particolare, i lavoratori che ricadono sotto le tutele della Legge 104 hanno diritto ad avere alcune agevolazioni lavorative come delle ore al mese di permessi retribuiti. Vediamo perciò quante ore al mese spettano con la Legge 104 e chi ha diritto ai permessi.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Quante-ore-al-mese-con-la-Legge-104-testo
L’articolo 3, comma 1 della Legge 104.

Come funzionano i permessi retribuiti con la Legge 104?

La Legge 104/92, aggiornata dalla Legge 183/2010, concede la possibilità di fruire di permessi retribuiti dal lavoro sia ai lavoratori gravemente disabili che ai parenti che assistono una persona affetta da disabilità grave.

A chi spettano i permessi retribuiti della Legge 104?

Scendendo più nello specifico le persone che hanno diritto ai permessi retribuiti previsti dalla Legge 104 includono:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quante ore al mese con la Legge 104 si possono ottenere?

I permessi retribuiti con la Legge 104 possono durare fino a 3 giorni al mese o possono essere frazionati in ore, fino a un totale di 18 ore di utilizzo.

È possibile accumulare i permessi per assistere più familiari con grave disabilità e si possono applicare agevolazioni anche ai parenti e agli affini di terzo grado in alcune circostanze specifiche.

Tuttavia, per il riconoscimento dei permessi è necessario che la persona con grave disabilità non sia ricoverata a tempo pieno.

Quante ore di permessi spettano con la Legge 104 se il lavoro è part-time?

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 4069 del 20 febbraio 2018, ha stabilito che il diritto a beneficiare dei permessi mensili di 3 giorni previsti dalla Legge 104/1992, non può essere ridimensionato in base all’orario di lavoro part-time del caregiver familiare o della persona con grave disabilità.

In una specifica situazione, una lavoratrice aveva presentato un reclamo al Tribunale in quanto il suo datore di lavoro aveva ridotto il numero di giorni di permesso mensili da tre a due, considerando il suo contratto di lavoro part-time verticale.

Tuttavia, il Tribunale aveva già riconosciuto precedentemente, con una sentenza passata in giudicato, il suo diritto a beneficiare di 3 giorni di permesso.

La Cassazione ha dato ragione alla lavoratrice, basandosi sul principio di non discriminazione nel trattamento dei lavoratori part-time rispetto a quelli a tempo pieno.

Come ottenere i permessi retribuiti con la Legge 104

Per godere dei vantaggi offerti dalla Legge 104 è necessario prima di tutto ottenere il riconoscimento dell’handicap.

La certificazione dell’handicap ai fini della Legge 104 avviene tramite un esame effettuato da una commissione medica dell’ASL. Questa commissione comprende un medico curante, un operatore sociale, un esperto per vari casi e, dal 2010, un medico dell’INPS.

Per ottenere il riconoscimento dell’handicap, è necessario seguire una procedura in due fasi, che include la compilazione di un certificato da parte del medico curante e la presentazione di una domanda tramite l’INPS. È importante notare che il riconoscimento dell’handicap è distinto dal riconoscimento dell’invalidità civile, ma entrambi possono essere richiesti contemporaneamente.

La certificazione dell’handicap enfatizza le implicazioni sociali della disabilità, mentre l’invalidità riguarda la difficoltà a svolgere alcune funzioni quotidiane a causa di limitazioni fisiche, psicologiche, intellettive, visive o uditive.

FAQ: Domande frequenti sui permessi retribuiti con la Legge 104

Cosa si deve fare dopo aver ottenuto la Legge 104?

Dopo aver ottenuto il certificato medico attestante l’invalidità, è fondamentale inviare all’INPS le informazioni relative alla situazione economica e ai redditi personali. L’ente previdenziale esaminerà queste informazioni al fine di determinare se approvare o respingere le richieste di benefici e/o agevolazioni. È possibile presentare la richiesta attraverso la modalità online o attraverso l’assistenza fornita da CAF ed enti patronati.

Da quando decorrono i benefici della Legge 104?

permessi 104 iniziano a decorrere dal primo giorno del mese successivo rispetto a quello in cui è stata presentata la richiesta. Il lavoratore dipendente riceverà una notifica scritta di conferma.

Anche un bambino con diabete può richiedere la Legge 104?

Certamente! Anche un bambino con diabete può richiedere l’applicazione della Legge 104. Questa legge, infatti, tutela le persone con disabilità, comprese quelle affette da condizioni mediche come il diabete, al fine di assicurare loro i diritti e le agevolazioni necessarie per vivere una vita serena e per affrontare gli ostacoli che possono incontrare nel percorso scolastico.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1