Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro / Busta paga più alta? Come scoprire se avrai l’aumento

Busta paga più alta? Come scoprire se avrai l’aumento

Busta paga più alta? Scopri se anche tu rientri tra coloro che avranno l'aumento a ottobre e come leggere la busta paga.

di Antonio Dello Iaco

Settembre 2022

Busta paga più alta anche per te? Scopriamo insieme qual è la procedura da seguire per capire se beneficerai o meno dell’aumento da ottobre (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi illustreremo anche come leggere la busta paga e a chi spettano gli arretrati.

Indice

Busta paga più alta: per chi?

La platea di chi riceverà una busta paga più alta a ottobre è molto ampia. Le motivazioni di una retribuzione più importante sono diverse:

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Arretrati busta paga statali: i nuovi contratti

I primi a beneficiare di una busta paga più alta sono alcuni dipendenti statali. In particolare stiamo parlando di quelli del comparto sanitario come il personale infermieristico e di cliniche e ospedali.

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

I loro contratti sono scaduti nel 2019 e devono essere adeguati. L’accordo è stato raggiunto da tempo e la firma dovrebbe arrivare massimo a fine settembre. Questo significa che da ottobre potrebbero ricevere lo stipendio con l’importo aggiornato e gli arretrati del triennio 2019-2021.

Stessa regola vale per i dipendenti comunali e il personale scolastico (docenti e Ata). I tempi in questi casi però sarà più lunghi.

I primi infatti devono ancora aspettare il via libera di Corte dei Conti e ministero dell’Economia mentre per il personale scolastico manca ancora un accordo che non si raggiungerà prima della formazione del nuovo governo.

Busta paga più alta: il bonus 200 euro

La busta paga di ottobre sarà più alta anche per chi riceverà il bonus 200 euro. Coloro che si vedranno accreditato l’incentivo anti-inflazione il prossimo mese sono:

Diversa è invece la situazione del bonus 200 euro per lavoratori autonomi e partite Iva. Prima del 20 settembre sicuramente non sarà possibile fare richiesta di incentivo.

In più, oltre ai tempi che si stanno allungando, si sta prospettando un altro problema. I fondi per gli oltre 3 milioni di potenziali beneficiari non ci sarebbero.

Busta paga più alta: decontribuzione al 2 per cento

Da ottobre poi entra in vigore anche l’ultima mossa del governo Draghi per aiutare i lavoratori a combattere la crisi economica e l’inflazione.

Si tratta della decontribuzione al 2 per cento per tutti coloro che guadagnano fino a 35mila euro lordi l’anno.

Questa misura sarà valida fino al 31 dicembre 2022 (compresa di tredicesima) e varrà anche per gli arretrati a partire dallo scorso luglio. In totale si tratta di sette mensilità.

Busta paga più alta: come leggerla

Per leggere la busta paga bisogna sapere che è suddivisa in tre parti:

Busta paga più alta: dati anagrafici e panoramica del contratto

La prima parte della busta paga parte dall’intestazione e contiene numerose informazioni fondamentali come:

Busta paga più alta a ottobre: per chi
Busta paga più alta a ottobre: per chi

Busta paga più alta: retribuzione effettiva

Nella seconda parte sono riportate le varie voci che permettono di comprendere la retribuzione effettiva del lavoratore e tutte le prestazioni relative al mese di riferimento come trattenute, premi, straordinari e indennità.

In periodi particolari possono essere riportate anche altre somme che vengono corrisposte al lavoratore come la tredicesima e anticipi sul TFR.

Busta paga più alta: dati previdenziali, fiscali, TFR e stipendio netto

La terza parte della busta paga è forse quella più importante poiché riporta diverse voci che indicano lo stipendio netto del lavoratore come:

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp