Liberi professionisti: ecco tutte le spese da scaricare

Vediamo quali sono le spese da portare in deduzione o detrazione per i liberi professionisti titolari di partita Iva.

3' di lettura

Quali sono le spese da portare in deduzione o detrazione per i liberi professionisti titolari di partita Iva? Proviamo a fare chiarezza (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unicoLeggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Liberi professionisti: deducibilità o detrazioni?

Prima di entrare nel merito dei costi che i liberi professionisti possono “scaricare” facciamo il punto sui concetti di deduzioni e detrazioni fiscali.

Si parla di deduzioni per voci di costo (spese o oneri) che si possono sottrarre dal reddito tassabile, ovvero la cosiddetta base imponibile.

Di solito rientrano nel concetto di deducibilità i costi che sono inerenti all’attività lavorativa.

Questi, inoltre, non devono essere strettamente legati ai ricavi, quindi possono riguardare anche proiezioni future.

Scopri la pagina dedicata alle Partite IVA e ai lavoratori autonomi.

Ad esempio sono deducibili al 100% i costi legati a:

  • cancelleria e valori bollati;
  • libri e riviste professionali;
  • corsi di formazione e aggiornamento professionale (100% entro il limite di 10 mila euro annui)
  • software gestionali;
  • attrezzatura professionale strumentale (PC, stampante, fax, ecc);
  • valori bollati;
  • utenze della sede operativa (o studio);
  • materiale promozionale;
  • etc.

Parliamo invece di detraibilità quando viene sottratto un determinato importo dalle tasse, un esempio sono le famose detrazioni IRPEF.

Per quanto riguarda le attività di impresa, di libera professione o artistiche, è detraibile al 100% l’IVA su tutti gli acquisti di beni e servizi inerenti allo svolgimento dell’esercizio.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Cosa possono scaricare i liberi professionisti

Dopo aver visto come funzionano i criteri di deducibilità e detraibilità, entriamo ora nel vivo della questione e vediamo quali sono i beni o i servizi che possono scaricare i liberi professionisti.

liberi professionisti
Liberi professionisti: ecco tutte le spese da scaricare.

Come abbiamo visto nel primo paragrafo, per poter essere scaricate le spese devono essere inerenti all’attività lavorativa.

Per questo è fondamentale che il professionista conservi tutta la documentazione necessaria a verificare la natura dei costi sostenuti, ma facciamo degli esempi.

COSTIPOSSIBILITA’ DI SCARICARE
UtenzeSe il professionista ha uno studio possono essere scaricate al 100%, se il lavoratore esercita in casa le spese sono deducibili al 50%, anche in regime di affitto.
Attrezzature e beni strumentaliDeducibili al 100% anche se non sono utilizzate esclusivamente a fini lavorativi (un esempio sono: smartphone, computer, tablet etc).
Ammodernamento delle sediLe spese per ammodernamento di casa o studio sono deducibili nella misura del 50%.
Alberghi e ristorantiLe spese possono essere dedotte al 75% nel limite del 2% dei compensi fatturati in un anno. In più è possibile detrarre il 100% dell’IVA.
Viaggi e trasportiSe si dimostra la stretta correlazione con l’attività lavorativa, tali spese sono deducibili al 100%. Rientrano nel limite annuale di € 10.000 deducibili le spese di viaggio e trasporto necessarie per partecipare a degli eventi formativi.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su agevolazioni e detrazioni previste per i liberi professionisti non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie