Giunti, ecco la classifica dei 7 libri della settimana

Da Camilleri a Simone Marcello. Ecco i titoli dei libri della settimana consigliati da Giunti.

5' di lettura

Sei a mare? Fa troppo caldo e sotto l’obrellone non sai cosa fare? Perché non leggere un buon libro. La libreria Giunti ha appena pubblicato l’ultima classifica di “Sette libri per sette giorni”. Ecco i consigli.

“Riccardino” di Andrea Camilleri

Il romanzo inizia con un omicidio. Un uomo viene colpito da diversi proiettili mentre passeggia in una stradina buia dal guidatore di una moto che all’improvviso si avvicina alla vittima e la spara.

Subito scatta l’allarme e dal commissariato, Catarella avverte Montalbano che ordina di bloccare la strada. Il Commissario arriva sul posto. Ed ecco che inizia il racconto del libro che parla dell’ “ultimo Montalbano” di Camilleri.

“Attentato” di Clive Cussler e Justin Scott

Sono passati solo due anni dal suo apprendistato presso la Van Dorn Detective Agency, quando un brillante ma inesperto Isaac Bell ha un messaggio urgente per il suo capo. 

Ingaggiato per scovare sabotatori unionisti nelle miniere di carbone, assiste a un terribile incidente che potrebbe essere il risultato di una macchinazione ben più complessa di quanto i suoi superiori possano pensare. Ma Isaac non può neanche immaginare quanto alta sia la posta in gioco. 

Con una settimana di tempo per dimostrare la validità delle sue ipotesi, Bell si trova a fronteggiare due degli avversari più temibili e spietati che abbia mai incontrato, uomini crudeli e divorati dall’ambizione che non si lasceranno mettere i bastoni tra le ruote da un giovane detective alle prime armi…

“Trio” di Dacia Maraini

Si tratta di un romanzo che racconta la peste siciliana del 1743 a Messina e un legame dalle radici profonde nato da quando Agata e Annuzza hanno imparato l’arte del ricamo sotto lo sguardo severo di suor Mendola.

Mentre un’epidemia di peste sta decimando la popolazione di Messina, le due amiche coltivano a distanza il loro rapporto in punta di penna, perché la paura del contagio le ha allontanate dalla città ma non ha spento la voglia di far parte l’una della vita dell’altra.

“Il meglio deve ancora venire” di Linda Brunetta

Sofia, dopo il divorzio da Carlo, traditore seriale a cui è stata sempre fedele, ha raggiunto a sessantasette anni una dignitosa tranquillità, messa in crisi quando la brillante, unica figlia Ginevra si fidanza con il settantenne Gustavo.

La donna prova a opporsi all’unione della ragazza con il “vecchio”, di cui però non può negare l’irresistibile fascino. Ma mentre Sofia organizza il loro matrimonio alcuni eventi minacciano seriamente la riuscita dei festeggiamenti.

“Il segreto del mercante di libri” di Marcello Simoni

Dopo due anni trascorsi presso la corte di Federico II, in Sicilia, il mercante di reliquie Ignazio da Toledo torna in Spagna per una nuova, rischiosa impresa: trovare la Grotta dei Sette Dormienti.

In questo leggendario sepolcro, sette martiri cristiani si sarebbero letteralmente “addormentati”, secoli prima, in un sonno eterno. Ma non è certo la ricerca di una reliquia a muovere il mercante, bensì il mistero dell’immortalità che pare nascondersi dietro la storia dei Sette Dormienti. Gli indizi di cui Ignazio è in pos­sesso lo conducono tra Castiglia e Léon: la terra da cui viene e dove ha lasciato la propria famiglia.

Al suo ritorno, il mercante è costretto però a fare i conti con spiacevoli novità, delle quali la prolungata assenza lo ha tenuto all’oscuro: Sibilla, sua moglie, è scomparsa, forse per sfuggire a una terribile minaccia; Uberto, il figlio, è rinchiuso in prigione con l’accusa di aver ucciso un uomo. Chi si cela dietro queste sciagure? Forse un frate domenicano, confessore personale di re Ferdinando III di Castiglia. E una setta di vecchi nemici del Mercante: la Saint-Vehme

“L’Italia si è rotta” di Giampaolo Pansa

“Il nostro è un Paese perduto. Travolto dalla cattiva politica, da partiti e governi incompetenti e corrotti dalla brama di potere. Sempre più diviso tra ricchi e poveri. Guastato dalle ruberie di personaggi pubblici e privati e dall’inosservanza delle leggi da parte di molti.

In questi ultimi anni mi sono sempre più spesso domandato: che cosa ci accadrà domani? I miei ultimi lavori guardavano al passato, questo si spinge nel futuro”. Con queste parole dolenti Pansa avrebbe iniziato questo libro rimasto incompiuto e nel quale descrive con ferocia l’Italia sottosopra che intravvedeva. Un Paese dove i vecchi sono le prime vittime degli effetti nefasti della crisi politico-economica.

Insieme agli italiani onesti e alle donne, vittime di mariti e compagni violenti. Il narratore era un giornalista che viveva nella capitale e raccontava la deriva dell’Italia. Il finale è a sorpresa, perché anche nelle grandi crisi si nasconde sempre qualche fermento nuovo e inaspettato.

“Grande karma. Vite di Carlo Coccioli” di Alessandro Raveggi

Una delle cose che colpiscono di più, nella narrativa di Coccioli, è l’autenticità disarmata con cui rifiuta l’idea di un’autonomia della letteratura dalla vita ha scritto Walter Siti. Proprio in questo spirito, Raveggi sceglie di raccontare lo scrittore attraverso la vita, mettendo in scena l’avventura di un giovane studioso che ne segue le orme per il mondo.

Scrittore originalissimo, partigiano, guru animalista, il primo a parlare apertamente del travaglio degli omosessuali nella cattolica Italia, ispiratore degli Alcolisti anonimi italiani, vicino a Malaparte e Cocteau, finalista al premio Campiello, Coccioli è oggi dimenticato forse proprio a causa della natura multiforme del suo ingegno, così viene definito dallo scrittore.

Viaggiando tra il Messico, Parigi e Firenze ma soprattutto sul sottile confine tra realtà e finzione, questo libro esplora con gli strumenti dell’arte l’enigma di uno degli intellettuali più scomodi e affascinanti del Novecento.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie