Mancini, D’Onofrio: ecco perché non ho incontrato gli studenti

Vincenzo D'Onofrio


2' di lettura

“Ho dato la mia assoluta disponibilità ad incontrarmi con gli alunni del liceo Mancini, come faccio sempre quando si tratta di studenti. Per confrontarmi con loro sui temi della legalità, solidarietà e giustizia. Purché avvenga in una sede diversa da una struttura sottoposta a sequestro, nell’ambito del procedimento penale del mio ufficio”. Il Procuratore Aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, contattato da noi ha fatto chiarezza su quanto avvenuto questa mattina. E ha ribadito quanto anticipato in un messaggio recapitato agli organizzatori dell’evento, delusi dall’assenza del magistrato.

Liceo Mancini: parla D'Onofrio
Liceo Mancini

“Nessun pregiudizio per gli studenti del liceo Mancini”

Gli studenti avevano manifestato la loro delusione per l’assenza del procuratore aggiunto. C’è anche chi aveva parlato di presunti pregiudizi nei confronti dei ragazzi e della scuola di via De Conciliis.

D’Onofrio ha, invece, specificato come non ci sia alcun pregiudizio rispetto agli studenti del Mancini. E ha aggiunto di essere disposto a incontrarli in qualsiasi altro luogo: dalla sede di Libera o della Caritas, passando per la parrocchia di Don Vitaliano (ora vicepresidente dell’associazione), finanche nell’aula magna del Tribunale di Avellino. (Leggi l’intervista a Don Vitaliano Dell Sala)

Insomma da parte del magistrato‘è piena disponibilità a incontrare gli studenti. Gli appuntamenti con le scuole e le associazioni del territorio, come dimostrato negli ultimi mesi, non sono mai mancati nella sua agenda. Ultima la presenza al Maglificio di Quindici, per parlare di lotta alla camorra: portata avanti prima come sostituto procuratore dell’antimafia a Reggio Calabria e poi a Napoli. Un’attività che gli era valsa anche intimidazioni e minacce di morte da parte dei clan.

Nel caso di questa mattina ha perciò prevalso una ragione di opportunità. La palestra del Mancini, seppur non sottoposta a sequestro (è stata solo ridotta la capienza), appartiene infatti alla struttura oggetto di indagine della Procura. Questo l’unico motivo per cui questa mattina non era presente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie