L’Italia resta tutta in fascia bianca (per altri 7 giorni)

L'Italia resta tutta in fascia bianca, per altri 7 giorni: ma le colorazioni sono destinate a cambiare, soprattutto in Sicilia, poi anche in Sardegna e Calabria. Il 23 agosto i siciliani potrebbero risvegliarsi in zona gialla e con l'obbligo delle mascherine all'aperto. L'80, 90% dei contagi riguarda persone non vaccinate.

5' di lettura

L’Italia resta tutta in fascia bianca, per un’altra settimana. Gli incrementi registrati nelle tre regioni a rischio, soprattutto la Sicilia, quasi certamente non faranno superare i parametri entro il 13 agosto (domani). Ma la zona gialla potrebbe scattare il 23.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In Sardegna e in Calabria la situazione è piuttosto stabile. Ma se il trend non cambia si potrebbe passare, anche in quelle regioni, in una fascia più alta di rischio covid, molto probabilmente a partire dalla fine di agosto, forse il 30 (improbabile il 23).

L’Italia resta tutta in fascia bianca: l’evoluzione

Una situazione in lenta ma costante evoluzione. Del resto ci sono 6.000 e passa contagi al giorno, spesso concentrati più in alcune zone che in altre. È prevedibile che aumenti, anche se a ritmi più bassi rispetto a prima, il numero dei ricoveri. E il limite per il passaggio alla zona gialla non è così alto.

L’Italia resta tutta in fascia bianca, ma non è un caso che le tre regioni a rischio abbiano due elementi in comune:

  • un’alta presenza di turisti
  • una disponibilità di posti letto più bassa rispetto ad altre zone d’Italia.

Ma non solo. La Sicilia in particola ha anche la più bassa percentuale di persone vaccinate del Paese, il 52%.

Lo slittamento della fascia gialla a fine mese è comunque una buona notizia per chi si trova in vacanza in quelle regioni. Il passaggio in una zona più alta di rischio avrebbe comportato, come minimo, l’introduzione delle mascherine obbligatorie anche all’aperto.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

L’Italia resta tutta in fascia bianca, ma cosa dice il decreto?

Il passaggio in zona gialla si verifica quando si superano questi tre parametri:

  • ci sono più di 50 casi di covid ogni 100.000 abitanti
  • i reparti ordinari sono pieni oltre il 15% di pazienti covid
  • le terapie intensive sono occupate da pazienti covid oltre il 10%

Vediamo com’è la situazione in due delle 3 regioni a rischio.

L’Italia resta tutta in fascia bianca: così in Sicilia

  • L’incidenza settimanale di nuovi casi è a quota 54,13
  • La percentuale di posti occupati in area medica è al 14%
  • La percentuale di posti occupati in terapia intensiva è all’8 %

(Un parametro superato e due al limite, numeri in salita).

L’Italia resta tutta in fascia bianca: così in Sardegna

  • L’incidenza settimanale di nuovi casi è al 49,83
  • La percentuale di posti occupati in area medica è al 7%
  • La percentuale di posti occupati in terapia intensiva è all’11 %

(In questo caso un parametro superato, uno al limite e il terzo ancora in sicurezza)

L’Italia resta tutta in fascia bianca: così in Calabria

La situazione in Calabria è complessa perché i pochi posti letto disponibili in terapia intensiva e nei reparti ordinari, causano subito l’innalzamento delle percentuali. In quella regioni a essere fragile, e da sempre, è la situazione sanitaria nel suo complesso. A partire dagli ospedali.

L’Italia resta tutta in fascia bianca: i non vaccinati

L’Italia resta tutta in fascia bianca, ma per gli esperti questa ci troviamo comunque nel pieno della quarta ondata di infezioni. E sta colpendo in particolare chi non è vaccinato. O meglio: i casi di covid grave riguardano per l’80-90% persone che non sono state immunizzate.

L’Italia resta tutta in fascia bianca: vaccinazione, le priorità

È anche per questo che le priorità del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, sono due:

vaccinare il più alto numero possibile di over 50

continuare a ritmo serrato l’immunizzazione dei ragazzi tra i 12 e i 18 anni

I primi rappresentano il gruppo delle persone potenzialmente a rischio di covid grave. Sono ancora tanti senza nessuna copertura. Ma è piuttosto difficile raggiungerli. Anche perché, in questa fascia di età, chi non ha ancora avuto la somministrazione delle dose è perché ha scelto di non farlo.

Prosegue invece a ritmo spedita la vaccinazione dei giovani. E questa è una notizia che il governo giudica positiva in vista della ormai imminente riapertura delle scuole (mancano poche settimane).

L’Italia resta tutta in fascia bianca: situazione in Italia

I dati di ieri sul contagio in Italia sono in linea con quelli dei giorni scorsi, anche se il tasso di positività è in aumento (da 2,3 a 3%). Sono in salita i ricoveri in terapia intensiva (più 15) e nei reparti ordinari (più 68).

L’Italia resta tutta in fascia bianca, ma entro fine d’agosto tornerà il giallo in diverse regioni. I timori degli esperti riguardano la ripresa di settembre. Lo scorso anno ha coinciso con una rapida risalita dei contagi. Quest’anno gli immunizzati (tra vaccinati e guariti), potrebbero porre un argine al ritorno delle infezioni. Ma il numero di chi non ha copertura resta alto. Soprattutto nella fascia di età a rischio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie