carabina aria compressa
Cronaca⚡ Vai in versione lampo ⚡

Atripalda, lite fra vicini: “Mai sparato a quell’uomo”

0
1' di lettura

Lite e spari col fucile ad aria compressa ad Atripalda, il 28enne denunciato dai carabinieri per lesioni personali smentisce tutto: mai sparato, tutto falso. Il giovane ha deciso di farsi rappresentare dall’avvocato del foro di Avellino, Costantino Sabatino. Secondo il 50enne che ha sporto denuncia, un vicino dell’indagato, il 28enne lo ha ferito a un polpaccio sparando con una carabina ad aria compressa.

Ma l’uomo respinge ogni accusa. Il legale, in una nota, scrive: “In merito alla notizia diffusa nella tarda mattinata di oggi 12 giugno 2019 relativa ad un presunto litigio tra due vicini nel comune di Atripalda, il giovane accusato di aver sparato al 50enne e dunque deferito alla Procura della repubblica di Avellino ha affidato la propria difesa all’avvocato Costantino Sabatino.
L’indagato si dichiara estraneo ai fatti, chiarendo sin da subito che alcun litigio è avvenuto con il proprio vicino il giorno 11 giugno e soprattutto che non ha nella maniera più assoluta sparato all’indirizzo della persona offesa.
La ricostruzione dei fatti posta all’attenzione pubblica attraverso le notizie apparse sulle varie testate d’informazione altro non è che quella, fantasiosa a dir poco, fornita dal querelante.
Ciò posto, il giovane sottoposto ad indagine ha dato mandato al proprio legale di tutelarlo anche e soprattutto nei confronti di chiunque a vario titolo lo stia accusando di fatti non rispondenti a verità.
Saranno le autorità giudiziarie procedenti a valutare cosa effettivamente sia accaduto e dunque le effettive responsabilità dei soggetti coinvolti in questa spiacevole vicenda”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Entra nel gruppo di Facebook e ricevi news, video e immagini esclusive. Partecipa a TheWam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche