Lorenzo Kruger, cantante demodé: il live è la mia droga

3' di lettura

“Mi sento un cantante demodé e un nostalgico in un mondo che va troppo veloce e rischia di lasciare poco”. Lorenzo Kruger è il nostro intervistato per la rubrica artisti e creativi. Stasera Lorenzo, vincitore del
 Premio Ciampi, si esibirà al Tilt di Avellino. Dove eseguirà una serie di brani dei Nobraino. Uno dei gruppi italiani di rottura di maggior rilievo degli ultimi anni. Un gruppo che, nel 2010, secondo il sondaggio di XL Magazine, è stata considerata la miglior indie-band dell’anno 2010. Un risultato che è arrivato dopo centinaia di live e una crescita esponenziale.

Lorenzo Kruger, che artista sei oggi?

“Un cantante antistorico. Ho deciso di fare la mia musica e non adattarmi a quello che richiede il mercato. Altrimenti, forse, sarei più ricco e famoso. Ma non mi interessa. Mi sono tolto le mie soddisfazioni e le musica che faccio la sento davvero mia”. (Sulla pagina facebook di Lorenzo tante canzoni e contenuti ogni giorno)

Ecco, a proposito di musica che fai. Cosa c’è dietro l’elaborazione di una canzone?

“Io sono fedele a una vecchia regola: scrivo quando ne ho voglia. E quando sono di buon umore. Ho un animo tendente alla sofferenza o, comunque, all’introspezione. Scrivo nei momenti di tranquillità. E poi uso solo le parole che mi piace sentire. Quando una canzone non mi rappresenta più, la tolgo dalla scaletta”.

Qual è la canzone che rappresenta di più Lorenzo Kruger?

“Se intendi il brano maggiormente autobiografico, c’è la “Statua”. Ma non voglio entrare nei dettagli del perché: chi l’ascolta non deve essere condizionato. Stilisticamente la canzone che preferisco, dell’ultimo album, è Mike Tyson”. (Sulla pagina Instagram di Lorenzo tanti contenuti interessanti ogni giorno)

Che musica ascolti oggi?

“Spotifeggio molto. Spotify è la radio di oggi per ascoltare nuove proposte. Amo comunque il buon indie italiano. L’indie di una volta. Poi il rock”. (Se questo articolo ti sta piacendo, condividilo con i tasti social. E segui la pagina facebook di The Wam. A te costa un attimo, ma ci aiuterebbe a crescere molto)

Che pensi della musica che prende piede oggi fra i giovani: la Trap?

“Non voglio sembrare vecchio. Dico che vedo la Trap come il punk degli anni ’70, ma senza quella profondità di messaggi”.

Sei considerato uno dei livest di maggior impatto: cos’è per te un’esibizione live?

“Il live è la mia droga. Amo la tensione che si crea durante l’esibizione. Non conta quante persone ci sono, ma proprio questa elettricità che si crea. E che ti riempie tutto”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie