Lotteria degli scontrini verso lo stop già a luglio 2021

Lotteria degli scontrini verso lo stop già a luglio: dopo la fine di cashback e supercashback il governo sembra intenzionato a bloccare anche la lotteria. L'iniziativa non è mai decollata e pesa sul bilancio dello Stato per 2 miliardi e mezzo l'anno. Quei fondi potrebbero essere dirottati sugli ammortizzatori sociali, soprattutto dopo che è stato eliminato il blocco dei licenziamenti.

4' di lettura

Sembra segnata la sorte della lotteria degli scontrini. Dopo lo stop a cashback e supercashback il governo appare intenzionato a sospendere anche la lotteria degli scontrini. Le tre iniziative sono state attivate dal governo Conte nel tentativo di spingere gli italiani all’uso del denaro digitale e per contrastare l’evasione fiscale.

La conferma dell’imminente blocco dell’iniziativa è arrivata dopo l’approvazione del nuovo decreto Lavoro. Le risorse che si liberano con la sospensione della lotteria degli scontrini e del cashback, verranno dirottate verso altri ammortizzatori sociali. Fondi ritenuti indispensabili anche per fronteggiare le inevitabili conseguenze causata dalla fine del blocco dei licenziamenti.

Non si sa ancora se lo stop alla lotteria sarà definitivo o solo temporaneo. La decisione sulla sospensione potrebbe comunque adottata entro questo mese.

La fine del programma Italia Cashless

Molti di voi sanno bene cos’è e come funziona la lotteria degli scontrini. È una sorta di lotteria gratuita, collegata al programma definito Italia Cashless. Quel piano avviato dall’esecutivo Conte che mirava a diffondere l’uso di carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagata e tutti gli strumenti di pagamento elettronici che sonotracciabili e per questo motivo potrebbero portare a una consistente riduzione dell’enorme evasione fiscale italiana.

La lotteria degli scontrini, proprio per la sua funzione anti evasione, e anche sulla scorta del successo registrato in altri Paesi (come il Portogallo), era stata presentata con grande enfasi e grandi speranza dal governo.

Ma a quelle speranze e a quell’entusiasmo non ha fatto poi seguito una vasta adesione da parte degli italiani. L’iniziativa ha forse peccato in fase di lancio. E comunque ha avuto un suo peso la falsa partenza: molti commercianti non erano preparati e la registrazione necessaria al sito della lotteria ha fatto segnare ben pochi iscritti.

Lotteria degli scontrini: iniziativa mai decollata

Un flop iniziale che si è trascinato poi nei mesi successivi. Uno dei problemi, forse quello principale, ha riguardato i registratori di cassa di tanti negozianti: non sono stati aggiornati e non sono quindi riusciti a consentire la partecipazione dei consumatori.

La lotteria degli scontrini non è quindi mai decollata davvero. Anzi già a marzo aveva suscitato più di qualche polemica. In parte proprio per il mancato coinvolgimento dei negozianti (a partire, come detto, dal necessario adeguamento dei registratori di cassa).

La lotteria degli scontrini costa 2.5 miliardi l’anno

Lo stop alla lotteria degli scontrini non è ancora ufficiale. Ma i segnali che arrivano dal governo vanno tutti nella stessa direzione.

La bocciatura (definitiva?) di cashback e supercashback, che almeno hanno suscitato l’interesse di milioni di italiani, è comunque un segnale eloquente.

Ma c’è anche un altro dato. Forse il più rilevante: la lotteria degli scontrini pesa sulle casse dello Stato 2,5 miliardi l’anno. 208 milioni al mese.

Troppi, soprattutto ora, in una fase così delicata per il Paese.

Nei prossimi mesi comunque il governo valuterà meglio se proseguire, magari dal prossimo anno, con le iniziative per incentivare i pagamenti in digitale, o mettere definitivamente da parte cashback e lotterie.

La linea a medio termine del governo Draghi

È probabile che la decisione di mettere da parte queste iniziative rientri in un più articolato programma a medio e lungo termine dell’esecutivo Draghi, che intende mettere un freno ai rimborsi di stato e a tutte quelle iniziative, alcune anche estemporanee, che rientrano nella categoria omnicomprensiva dei bonus.

Chissà se anche la fine della lotteria degli scontrini susciterà le dure reazioni del Movimento 5Stelle, il partito che aveva sostenuto con maggiore forza l’iniziativa, proprio come è accaduto dopo la fine del cashback.

Nel caso, ossia se il governo decide di dire basta, sembra assai improbabile una successiva marcia indietro.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie