L’ultimo Paradiso di Scamarcio, oggi su Netflix: trama 

L’ultimo Paradiso: Scamarcio, nelle vesti di attore, sceneggiatore e produttore porta su Netflix una storia d’amore e di ribellione degli anni 50. Ecco cosa sappiamo.

4' di lettura

È disponibile da oggi su Netflix il film drammatico L’ultimo Paradiso, con Riccardo Scamarcio nel ruolo di protagonista, sceneggiatore e produttore, e Rocco Ricciardulli alla regia. La storia, ispirata a fatti realmente accaduti, racconta l’Italia del secondo dopoguerra e di un contadino in pieno tumulto personale e lavorativo.

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Contenuti


La trama di L’ultimo Paradiso

Siamo nella Puglia del 1958, tra il centro di Gravina e le terre di campagna, dove la gente del posto fa affidamento sulla coltivazione delle olive per sbarcare il lunario. Al centro della vicenda troviamo Ciccio Paradiso (Riccardo Scamarcio): quarant’anni, una moglie (Valentina Cervi) e un figlio piccolo, e una costante lotta con il proprietario della terra in cui lavora, Cumpà Schettino (Antonio Gerardi), che da anni sfrutta meschinamente i suoi lavoratori. Così ha inizio la storia di L’ultimo Paradiso.

Ciccio vuole cambiare le cose e, per farlo, riunisce un gruppo di compaesani per chiedere a gran voce condizioni di lavoro più dignitose. A complicare le cose ci sono i sentimenti: Ciccio è innamorato della figlia di Schettino, Bianca (Gaia Bermani Amaral). E quando la storia clandestina viene scoperta le conseguenze non tardano ad arrivare, perché – come sentiamo nel trailer di L’ultimo Paradiso – «chi semina spine non può camminare scalzo».

L’ultimo Paradiso: tra disparità di classe e sogni

L’ultimo Paradiso è stato scritto da Riccardo Scamarcio in collaborazione con il regista Rocco Ricciardulli. Scamarcio, alla sua seconda prova come sceneggiatore (dopo Gli Infedeli del 2020), racconta: «ho ritrovato due elementi fondamentali in questa storia: la disparità di classe e lo scappare dal posto in cui si vive». Attraverso il personaggio di Ciccio, infatti, si portano in scena i temi chiave della storia: il sogno di costruirsi una vita con Bianca lontano dal paese d’origine, lontano dalle catene della vita quotidiana, e la necessità di unirsi ai compagni di lavoro per pretendere giustizia.

«Le dinamiche del film non sono poi così diverse da quelle di oggi: cambiano solo gli attori» spiega il regista Ricciardulli. «Se prima, dai miei ricordi d’infanzia, erano le ragazze del brindisino a lavorare nei campi e a venire sfruttate, adesso la stessa cosa succede agli extracomunitari».

Bianca, la donna moderna di L’ultimo Paradiso

Tra i personaggi forti di L’ultimo Paradiso, spicca sicuramente quello di Bianca, figlia del proprietario terriero contro cui si schiera Ciccio. Bianca è una donna che cerca libertà e giustizia, è un personaggio che non vuole e non può sottostare a certe regole e, per questo, rappresenta un ponte tra ieri e oggi

Bianca si ribella al padre-padrone, al fratello violento e a tutte le figure maschili che cercano di ingabbiarla. Il suo è un sogno di riscatto femminile in un mondo in cui gli uomini facevano delle donne ciò che volevano. E così il titolo del film, che gioca sul cognome del protagonista e sulla dimensione dell’aldilà, dà al personaggio di Bianca la possibilità di definire cosa sia per lei il paradiso: un futuro privo di gabbie.

L’ultimo Paradiso è un film originale Netflix in associazione con Mediaset, da oggi disponibile sulla piattaforma.

Ti può interessare anche:

Bridgerton: su TikTok il musical ispirato alla serie

The Dig, la nave sepolta: trama nuovo film Netflix da vedere

Netflix febbraio 2021: 20 serie tv e film in scadenza

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie