Maggiorazione sociale, a chi spetta l’aumento della pensione

Maggiorazione sociale, a chi spetta l'aumento della pensione: un beneficio accordato alle prestazioni previdenziali e assistenziali, vediamo quando. I limiti di età, di reddito, il calcolo dell'importo previsto. Questo trattamento è concesso anche a chi riceve dei trattamenti assistenziali e non supera le soglie di reddito (personale o coniugale).

4' di lettura

La maggiorazione sociale consente alle persone economicamente più fragili di avere un aumento degli importo per le prestazioni previdenziali. Uno dei requisiti è l’età: bisogna avere più di 60 anni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

La maggiorazione sociale viene applicata all’importo della pensione e non ha una collegamento con l’integrazione al trattamento minimo.

L’aumento dell’importo può spettare a tutti i pensionati titolari di prestazioni:

  • che sono carico di Ago (Assicurazione generale obbligatoria);
  • alle forme esclusive o sostitutive;
  • agli autonomi iscritti alle gestioni speciali che non superano i requisiti di reddito previsti dalla legge.

Maggiorazione sociale: anche trattamenti assistenziali

La maggiorazione sociale non viene erogate solo per le pensioni, ma anche per i trattamenti assistenziali, e in particolare:

  • l’assegno sociale;
  • i trattamenti erogati agli invalidi civili;
  • i trattamenti erogati ai ciechi e ai sordomuti.

Le maggiorazioni sociale sono regolate dall’articolo 1 della legge 544/1988, poi integrato da una serie di norme fino ad arrivare all’articolo 38 della legge 448 del 2001. In quella legge è stato previsto un incremento delle maggiorazioni sociali a vantaggio degli ultra 70enni.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Maggiorazione sociale: a chi spetta

Le maggiorazioni sociali spettano:

  • ai pensionati a carico dell’assicurazione generale dello Stato;
  • agli invalidi civili;
  • ai superstiti dei lavoratori dipendenti;
  • ai pensionati della gestione speciale per i lavoratori delle miniere, di cave e torbiere;
  • ai pensionati della gestione coltivatori diretti, mezzadri, coloni;
  • ai pensionati della gestione per gli artigiani e dei commercianti;
  • ai pensionati delle forme esclusive e sostitutive dell’assicurazione generale obbligatoria.

La maggiorazione sociale spetta dunque ai lavoratori dipendenti (pubblici e privati), ai lavoratori autonomi.

Maggiorazione sociale: la domanda

La richiesta di maggiorazione deve essere presentata insieme alla domanda di pensione, o successivamente. È necessario allegare alla domanda anche una certificazione che attesta i redditi percepiti nell’anno, anche se sono solo presunti.

Maggiorazione sociale: niente inflazione

Mentre le pensioni aumentano ogni anno per effetto della perequazione (l’equo aumento rispetto all’inflazione e al costo della vita), l’importo della maggiorazione sociale resta fisso ed è esente da Irpef.

L’importo base della maggiorazione sociale è questo:

  • 25,83 euro al mese per i pensionati tra 60 e 64 anni;
  • 82,64 euro al mese per i pensionati tra 65 e 69 anni;
  • 136,44 euro al mese per i pensionati con almeno 70 anni non titolari della quattordicesima
  • 124,44 euro al mese per i pensionato con almeno 70 anni titolari della quattordicesima.

Maggiorazione sociale: limiti di età e contributi

Il limite anagrafico può essere ridotto fino a 65 anni.

Come? Si sottrae un anno di età per ogni 5 di contribuzione. E questo è possibile anche se il periodo di contribuzione non è inferiore a 2 anni e mezzo.

Proviamo a essere più chiari:

  • se il pensionato ha almeno 2 anni e 6 mesi di contribuzione la maggiorazione può essere concessa a 69 anni;
  • se il pensionato ha almeno 7 anni e 6 mesi di contribuzione la maggiorazione può essere concessa a 68 anni;
  • se il pensionato ha almeno 12 anni e sei mesi di contribuzione la maggiorazione può essere concessa a 67 anni;
  • se il pensionato ha almeno 17 anni e sei mesi di contribuzione la maggiorazione può essere concessa a 66 anni;
  • se il pensionato ha almeno 22 anni e 6 mesi di contribuzione la maggiorazione può essere concessa a 65 anni.

Per chi riceve la pensione di inabilità l’età che viene richiesta per la maggiorazione sociale scende a 60 anni.

Maggiorazione sociale: il doppio limite

Il pensionato che vuole ottenere la maggiorazione sociale deve comunque anche rispettare dei limiti di reddito. O meglio, un doppio limite:

  • reddito personale;
  • reddito coniugale (che non deve superare il valore del trattamento minimo incrementato del valore minimo dell’assegno sociale annuo).

Maggiorazione sociale: pensionati al minimo

Per dirla semplice: la maggiorazione sociale spetta solo a chi ha pensioni inferiori o uguali al minimo (515,58 euro nel 2021) e non ha altri redditi.

Le maggiorazioni sociali concesse non comportano il superamento di quel limite di reddito.

E quindi la maggiorazione è la differenza tra il limite di reddito e il reddito effettivo di chi fa richiesta diviso per 13 mensilità.

Per calcolare i redditi (sia personali, sia coniugali) necessari alla concessione delle maggiorazioni sociali, è necessario inserire nel calcolo i redditi di qualsiasi natura. Vengono esclusi quelli della casa dove si abita e gli importi delle pensioni di guerra.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie