Loredana ha ucciso il piccolo a bastonate. Non era morto nel burrone

1' di lettura

Loredana Morelli ha ucciso suo figlio di quattro mesi colpendolo con un bastone al viso e alla testa. E’ questo l’esito dell’autopsia eseguita dal medico legale Emilio D’Oro sul corpo del piccolo ucciso dalla madre a Solopaca. Non è stato dunque il volo nel burrone, dove la mamma l’ha lanciato, a provocare la morte del neonato. Ma le bastonate ricevute subito dopo. Quando Loredana l’ha raggiunto e invece di accudirlo ha colpito e colpito ancora. Fino a quando il piccolo ha smesso di piangere. Di respirare. Di vivere.

Prende dunque corpo l’ipotesi più sconvolgente per la tragedia di Solopaca. Quella di una madre così drammaticamente smarrita da non desiderare altro che ammazzare il suo bambino.

Dopo l’autopsia il corpicino del bimbo sarà consegnato al padre, che è residente a Quadrelle. E dove – con tutta probabilità – saranno celebrati i funerali.

La 34enne, che è originaria di Campolattaro, in provincia di Benevento, non ha ancora comunicato con inquirenti e investigatori. Come il suo compagno è sordomuta, e ha rifiutato di rispondere alle domande, anche con l’ausilio di un interprete.

La tragedia si è consumata sulla Telesina, al chilometro 372. Un numero che resterà impresso nelle pagine di cronaca nera. Hanno assistito alla scena anche alcuni testimoni. L’Opel Corsa della donna si è schiantata contro il guard rail. Poi Loredana è scesa dall’auto. Qualcuno stava per soccorrerla, ma l’hanno vista avvicinarsi al ciglio del burrone. Un istante dopo ha lanciato il bimbo di sotto. L’ha sentito piangere. Allora è scesa. E con un bastone l’ha finito. Con una violenza selvaggia, innaturale.

Qualche ora prima aveva avuto un litigio con il compagno. Lui era andato via per portare a passeggio il cane. Lei è uscita con il piccolo ed è salita in macchina. Ma prima aveva scritto su un biglietto: vado a uccidermi. Non l’ha fatto. Ha ucciso il suo bambino.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie