Litiga col marito a Quadrelle, poi lancia il neonato in un burrone

1' di lettura

Si è allontanata da Quadrelle la 34enne che avrebbe ucciso, lanciandolo in un burrone, il suo bambino di appena quattro mesi. Il dramma si è consumato la notte scorsa lungo la statale 372, a Solopaca, in provincia di Benevento.

La donna avrebbe avuto – ieri mattina – una discussione con il padre del bambino, a Quadrelle. E’ salita in macchina con il piccolo e si è allontanata. L’uomo non ha avuto più notizie. Nella serata, molto preoccupato, ha avvisato i carabinieri.

Nel frattempo, però, il dramma si era già consumato. La 34enne – che è originaria di Campolattaro – ha urtato il guard reil. E’ scesa dall’auto e – così avrebbero visto alcuni testimoni – ha lanciato il piccolo in un burrone profondo sei, sette metri. L’ha poi raggiunto, colpendolo con un pezzo di legno. Finendolo.

La donna è ora piantonata in una stanza dell’ospedale Rummo, nel capoluogo sannita. Davvero non si capisce perché abbia compiuto quel gesto atroce. Anche su questo stanno indagando gli inquirenti della procura di Benevento. Sarà sentito il padre del piccolo per tentare di ricostruire le ultime assurde ore che hanno originato la tragedia.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie