Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Che significa mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc?

Che significa mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc?

Mancata rendicontazione in Posta con l'Rdc, ecco cosa significa, quando si verifica e come funzionano i pagamenti.

di Sara Fannino

Novembre 2022

Cosa significa “mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc?” In questa breve guida andremo a scoprire insieme come funzionano i pagamenti del reddito di cittadinanza e, in particolare, cosa significa questa dicitura (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc, come funzionano i pagamenti

Questa breve guida nasce per rispondere alla domanda di un nostro utente che chiedeva dei chiarimenti sulla dicitura “mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc. Vediamo subito come si possono consultare le lavorazioni e le rendicontazioni relative al reddito di cittadinanza.

Per sapere quando arriverà la ricarica del reddito di cittadinanza, i beneficiari dovranno controllare direttamente le lavorazioni del mese sul servizio online dell’Istituto previdenziale. Nello specifico, per chi ha richiesto per la prima volta la misura, occorrerà verificare la prima ricarica in assoluto entro il giorno 15 del mese successivo alla data di presentazione della domanda.

Scopri subito come avere il reddito di cittadinanza, quanto tempo ci vuole per i primi pagamenti del reddito di cittadinanza dopo la domanda e quante volte si può fare il rinnovo dell’Rdc

Tutti gli altri percettori, invece, dovranno controllare l’elaborazione del pagamento mensilmente sulla sezione Inps dedicata appositamente al reddito e alla pensione di cittadinanza.

In poche parole, sul servizio online potrete controllare qual è lo stato della domanda, se questa è stata respinta, accolta, oppure se è terminata. Se lo stato rimane su “accolta” non ci sono particolari problematiche, mentre se l’esito è “terminata” occorre richiedere nuovamente la prestazione.

Leggi anche: Bonus tredicesima sulla pensione di cittadinanza? (2022)

Spostandovi sul sito nella colonna relativa alle azioni, invece potrete vedere l’importo del reddito di cittadinanza del mese stesso elaborato. Cosa si potrà vedere in quest’area? Le opzioni sono queste:

Leggi anche: Rdc, il governo: tagli e sospensioni funzioneranno così

Chiariamo nello questi due ultimi punti. L’invio della disposizione di Inps significa che l’istituto previdenziale dà l’ok a Poste Italiane per la ricarica dei soldi ai percettori di Rdc. Il secondo punto, invece, quello relativo alla rendicontazione delle Poste, riguarda la data di accredito che esce sulla casella gialla del vostro fascicolo. In parole povere, è il pagamento partito da Poste Italiane.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc, cosa serve per ottenere il pagamento

Prima di vedere nel dettaglio come ottenere il pagamento e, dunque, a cosa potrebbe essere dovuta la mancata rendicontazione in Posta, chiariamo che le date di accredito del reddito di cittadinanza sono due: una il 15 e l’altra il 27.

Nella prima arrivano tutte le prime disposizioni, le prime ricariche dopo il rinnovo e, infine, le ricariche degli arretrati. Nella seconda, invece, vengono corrisposte le ricariche ordinarie, quelle che vanno dalla seconda alla diciottesima.

Leggi anche: Rdc di ottobre ritardo, pagamenti solo dal 15 novembre?

A cosa potrebbe essere dovuta la mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc? Per ricevere correttamente il pagamento del reddito e della pensione di cittadinanza occorre essere in possesso dei seguenti documenti e svolgere le seguenti attività:

Scopri come controllare il saldo del reddito di cittadinanza, come usare l’App Postepay per controllare gli importi dell’Rdc e come funzionano il numero verde e i servizi legati alla carta del reddito di cittadinanza.

Ricordiamo che dopo aver presentato la domanda, quando si ritira la Rdc Card, l’importo spettante è già presente nella carta, mentre dalla seconda ricarica in poi potrete controllare i saldi sul portale del reddito di cittadinanza di Inps, eseguendo l’accesso con una delle identità digitali, quali: SPID, CIE o CNS, oppure entrando con lo SPID sul sito ufficiale del reddito di cittadinanza www.redditodicittadinanza.gov.it.

Chiariamo che tutti i pagamenti del reddito di cittadinanza vengono effettuati previo controllo di Inps del rispetto di tutti i requisiti mensili per ottenere la misura. Per sapere la data della ricarica del reddito, dunque, un cittadino deve controllare sempre:

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, nuove convocazioni: cosa fare

Se è mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc è perché Poste non ha ancora fatto partire il pagamento, ma Inps ha già dato l’ok per l’erogazione del denaro. Si tratta, quindi, di un ritardo da parte di Poste, ma che sarà risolto nel breve tempo.

Andiamo a vedere insieme come si può controllare il saldo e cosa fare se non arriva la ricarica.

Leggi anche: Quando arriva il reddito di cittadinanza di novembre 2022?

mancata rendicontazione in posta con l'rdc
mancata rendicontazione in posta con l’rdc che significa

Mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc, cosa fare se non arriva il pagamento

Mancata rendicontazione in Posta con l’Rdc? Puoi verificare il saldo tramite SMS contattando il numero gratuito 800 666 888, comunicando il codice della Card (le 16 cifre), oppure attraverso l’App PostePay o direttamente allo sportello Postamat di Poste Italiane, digitando “saldo” dopo l’inserimento della Rdc card, oppure presso qualsiasi altro sportello ATM con circuito Mastercard. Infine, potrete entrare fisicamente nell’ufficio postale e chiedere il saldo all’operatore.

Leggi quali sono le somme previste con l’Rdc, i limiti di prelievo in contanti e le spese vietate con i contributi economici, i motivi che causano la sospensione del reddito di cittadinanza e i reati che fanno perdere l’Rdc.

Se non arriva la ricarica dovrete contattare Inps:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp