Maradona, eredità: decisi gli eredi universali

A tre mesi dalla morte di Maradona, il Tribunale Civile di La Plata ha riconosciuto con un documento ufficiale chi sono i cinque figli legalmente riconosciuti come eredi universali dell’ex Pibe de Oro. È il primo passo verso la ripartizione dei beni, sui quali è in corso un’ accesa controversia giudiziaria

2' di lettura

Cinque eredi avranno diritto alla successione del patrimonio di Diego Armando Maradona. Un documento emesso dal Tribunale Civile di La Plata e firmato dal giudice, Susana Tedesco del Rivero, ha stabilito chi sono gli unici figli di Maradona che ne hanno diritto.

Cinque gli eredi universali, legalmente riconosciuti e sanciti ufficialmente, a distanza di 3 mesi dalla morte dell’ex Pibe de Oro: Dalma (32 anni) e Gianinna (30 anni), figlie del matrimonio con Claudia Villafañe; Diego Junior (34 anni), nato dalla relazione con Cristiana Sinagra ai tempi del Napoli; Jana (23 anni), figlia di Valeria Sabalain; e Diego Fernando, il figlio più giovane di Maradona, di 7 anni, nato dalla relazione con Verónica Ojeda.

È stata proprio quest’ultima a condividere l’atto sui social network con un messaggio a corredo: “Questa dichiarazione dà il diritto a Dieguito di avere ciò che gli è stato rubato”.

Maradona: beni ancora da ricostruire

È solo il primo passo verso la ripartizione dei beni di Diego Armando Maradona che non potrà avvenire fino a quando l’intero asse non sarà rendicontato e registrato.

Ma è già un elemento di chiarezza rispetto al timore che, un eventuale battaglia giudiziaria, aprisse un contenzioso lungo e sfiancante per stabilire chi – secondo la legge – potesse rientrare nella lista dei legittimi successori.

Tuttavia, secondo quanto riferito dal quotidiano argentino “Ambito Financiero”, la dichiarazione degli eredi potrebbe essere ampliata nel caso in cui qualcuno si presentasse come figlio di Maradona, cosa che dovrebbe essere, però, provata a livello giudiziario.

Maradona, eredità: decisi gli eredi universali
Si sta risolvendo, finalmente, il contenzioso sull’eredità di Diego Armando Maradona.

Maradona: i dubbi sull’avvocato Morla

Con la decisione del Tribunale di La Plata, si chiude una prima fase della vicenda e potrebbe iniziare la ripartizione dei beni di Maradona che sono causa di disputa non solo tra i suoi figli, ma anche con l’avvocato Matias Morla che è stato amministratore e legale del campione argentino e dal 2012 ha gestito le società, i marchi e il patrimonio di Diego Armando Maradona.

Qualche giorno fa le figlie Dalma e Giannina hanno chiesto proprio all’avvocato Morla di riferire sul contratto che lo legava a Maradona, i suoi compensi, sul tipo di mansioni che svolgeva e su quanto e per quale servizio veniva pagata la cerchia di persone che ha vissuto con l’ex Pibe de Oro negli ultimi anni. Tra queste persone c’erano anche la sorella del legale, Vanesa Morla, il cognato Christian Pomargo e altri.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie