Maradona, guerra per l’eredità: soldi, case, auto e gioielli

Tra appartamenti, automobili, gioielli e denaro è complessa la ricostruzione di tutti gli averi di Diego Armando Maradona. A beneficiarne saranno i cinque figli ufficialmente riconosciuti. A chi andrà l’anello da 300mila euro?

Maradona, guerra per l'eredità: soldi, case, auto e gioielli
Sarà difficile trovare un accordo per la spartizione dell'eredità di Maradona tra i cinque figli legalmente riconosciuti.
3' di lettura

A pochi giorni dalla sua morte, già si accende la battaglia tra gli eredi per mettere le mani sul patrimonio di Maradona. Del tema si è occupato anche il Clarin – il quotidiano che per primo ha dato notizia della sua morte – parlando del ruolo fondamentale di Matias Morla.

Amico e avvocato di Maradona, sarà incaricato di distribuire i beni dell’ex numero 10 del Napoli tra i suoi figli, cinque ufficialmente riconosciuti nella sua esistenza: Dalma, Giannina, Diego Junior, Jana, Diego Fernando; ma Diego avrebbe inoltre altri sei figli avuti da due madri diverse, frutto di rapporti che ha mantenuto durante la sua permanenza a Cuba tra gli anni 2000 e 2005

Patrimonio da verificare

Nessuno sa per certo a quanto ammonti il patrimonio di Maradona, anche se i media argentini hanno quantificato in circa circa 275 milioni di dollari quanto incassato da Maradona in tutta la sua carriera.

Ora però molte fonti parlano infine di un patrimonio attuale intorno a una cifra stimata tra i 75 e i 100 milioni di dollari. In più ci sono abitazioni, automobili e gioielli custoditi a Buenos Aires e Dubai, contratti e investimenti di grande valore tra l’Argentina e le varie parti del mondo dove ha vissuto o lavorato.

Appartamenti e auto

Tra le proprietà immobiliari, Maradona ne avrebbe almeno cinque in Argentina, nei quartieri Segurola, L’Avana e Villa Devoto; un appartamento a Puerto Madero; una casa a Nordelta dove vivono le sue sorelle; una casa a Bella Vista che ha acquisito e dato alla sua ex compagna Rocío Oliva e alla sua famiglia.

Diego aveva quattro auto proprie in Argentina e due a Dubai: una Rolls Royce Ghost di 300mila euro e una BMW i8 di 145mila euro. Inoltre, aveva un Hunta Overcomer (un carrarmato anfibio), con carrozzeria in vetroresina, donatogli durante il suo soggiorno in Bielorussia, dove era presidente onorario della Dynamo Brest.

maradona-eredita-rolls-royce-ghost
Interni della Rolls Royce Ghost una delle auto lasciate in eredità da Maradona.

Un anello da 300mila euro

Sempre durante la sua esperienza in Bielorussia, Maradona aveva ricevuto anche un anello di diamanti da 300mila euro, che ha utilizzato in varie occasioni durante il suo periodo come direttore tecnico del Gimnasia. Un prezioso che fa parte della sua impressionante collezione di gioielli accumulati ma non è dato sapere dove sono custoditi, quanti sarebbero e qual è il loro valore.

Contratti di sponsor e di immagine

Tra i contratti in vigore di Maradona, c’erano invece lo stipendio (più i guadagni dalle sponsorizzazioni) come allenatore del Gimnasia La Plata e il suo legame con Puma, con Konami e EA Sports per l’utilizzo della sua immagine nei videogiochi di calcio. Maradona ha raggiunto un accordo milionario nel 2017 con Konami per Pro Evolution Soccer (PES), che aveva inizialmente utilizzato la sua immagine senza la sua autorizzazione.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie