Maradona, spunta un’altra figlia: è un ex calciatrice

Spunta un’altra presunta figlia di Diego Armando Maradona, Eugenia Loprevittola, 25 anni. Vive a Buenos Aires, lavora in una farmacia, gioca a calcio e adesso allena. Ha un solo desiderio, sapere se Diego era il suo papà. Nessun interesse dell’eredità, almeno così ha fatto sapere il giornalista argentino Luis Ventura, dell’emittente America televisiòn, che si è interessato della vicenda.

3' di lettura

Proprio nella fase in cui i giudici argentini stanno accelerando sugli accertamenti relativi ai beni di proprietà del campione argentino, ecco spuntare un’altra presunta figlia di Diego Armando Maradona.

La notizia è stata confermata durante un programma televisivo dell’emittente argentina “America” dal giornalista Luis Ventura. La ragazza si chiama Eugenia Loprevittola, ha 25 anni ed era stata data in adozione dalla madre biologica che, dopo la morte del campione argentino, ha voluto incontrarla per rivelarle che Maradona era suo padre.

Calciatrice in farmacia

Come riporta “Il Mattino”, che ha ricostruito la storia della ragazza, Eugenia è nata l’11 luglio 1995 nell’ospedale Evita di Lanus, vive a Berisso, nella provincia di Buenos Aires, e gioca a calcio: ha indossato le maglie di Alumni ed Estudiantes e attualmente allena. Lavora presso una farmacia e avrebbe espresso un solo desiderio, secondo il giornalista Ventura: “Sapere se Diego era suo padre”.

E, ha aggiunto Ventura, l’ex campione era venuto a conoscenza dell’esistenza di questa ragazza nell’ultimo periodo della sua vita, quando allenava il Gimnasia La Plata. Eugenia, circa due anni fa, avrebbe incontrato Maradona ma allora non era a conoscenza di questa storia. Poco tempo prima di ammalarsi Diego aveva confidato la volontà di riconoscere tutti i suoi figli, dopo averlo fatto con Diego junior, nato a Napoli, e Jana.

“L’eredità non mi interessa”

Sempre il giornalista Ventura, che ha seguito il caso, a Eugenia “non interessa l’eredità, ma cerca soltanto una verità”. C’è, dunque, una differenza rispetto agli altri due presunti figli argentini di Maradona, Santiago Lara e Magalì Gil, i quali hanno interesse a conoscere la verità circa la presunta paternità di Diego, con l’obiettivo di entrare nella successione.

Come ha spiegato l’avvocato Sebastian Baglietto, scelto dai cinque eredi legittimi di Diego come amministratore, i presunti figli devono chiedere il test del Dna ed è quanto ha fatto Magalì Gil. Discorso diverso per Eugenia che vorrebbe soltanto sapere chi era il suo padre biologico, senza pretese. Almeno per adesso.

Quanti figli ha Maradona?

Sono ufficialmente cinque i figli di Diego ma secondo differenti fonti ce ne sono almeno altri 6 in cerca di riconoscimento ufficiale. Nel 1987 nacque Dalma, tre anni dopo Giannina. Le due figlie avute con Claudia Villafañe.

Ma il primogenito di Diego è l’omonimo figlio, nato dalla relazione con Cristiana Sinagra e dichiarato dal Tribunale come figlio di Maradona nel 1993 (riconosciuto dal padre nel 2007).

Nel 1995 è nata Jana, avuta con Valeria Sabalain, al tempo cameriera in un ristorante italiano in Argentina. Fu riconosciuta solo nel 2008 ma quest’anno ha trascorso molto tempo col padre.

Nel 2013 è nato Diego Fernando, figlio della relazione con Veronica Ojeda. Anche lui è stato a lungo senza vedere suo padre. Poi ci sono Magalì Gil e Santiago Lara, quelli che Diego non ha mai riconosciuto ma che avevano già avviato le pratiche per il riconoscimento con Maradona in vita. E altri potenziali figli che Maradona avrebbe avuto nel periodo di Cuba e che potrebbero avanzare richiesta di paternità.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie