Maradona, Pelè gli scrive: “Giocheremo insieme”

A sette giorni dalla morte di Diego Armando Maradona, mentre si indaga sui motivi del decesso, ecco l'emozionante la lettera che gli ha dedicato Pelè.

3' di lettura

Giovedì 25 novembre, esattamente una settimana fa, moriva Diego Armando Maradona, scomparso a 60 anni a causa di un arresto cardiaco. Mentre si cerca di fare luce sul decesso del più grande calciatore di tutti i tempi, forse ucciso da un cocktail di sei farmaci somministrati dai due medici personali, ora indagati, o dalla negligenza di chi avrebbe dovuto intervenire nel decorso post-operatorio, e mentre circolano e fanno il giro del mondo le immagini della casa piccola e angusta abitata dall’argentino negli ultimi giorni di vita, continuano a sprecarsi gli omaggi in sua memoria.

Maradona

Omaggi da tutto il Mondo

Napoli gli intitolerà lo stadio e una fermata della metropolitana, in Argentina piangono ancora la sua morte improvvisa e persino gli All Blacks neozelandesi di rugby hanno tributato a Maradona un gesto affettuoso, di profondo rispetto, entrando in campo con una maglia a lui dedicata, ovviamente con il dieci sulle spalle.

Ricordi, omaggi, aneddoti portati alla luce dai racconti di amici, compagni di squadra e avversari in campo.

La lettera di Pelè

Tutti hanno partecipato alla commemorazione del Pibe de Oro. Da Platini a Cristiano Ronaldo, da Messi a Baresi e Maldini, da Gullit a Sacchi. Ma chi lo ha pianto più di tutti è sicuramente Pelè, il “rivale” storico di un paragone che ha attraversato gli ultimi 40 anni. “O Rey”, oggi 80enne, per commemorare l’anniversario della morte dell’amico Maradona, gli ha scritto una lettera emozionante.

In un passaggio, Pelè ha riportato l’attenzione proprio sulla contrapposizione tra il genio argentino e il fenomeno brasiliano, tre volte campione del Mondo, autore di oltre 1000 gol in carriera: “Oggi so che il mondo sarebbe molto migliore se potessimo paragonarci di meno e cominciassimo ad ammirarci di più”, ha scritto Pelè, bacchettando chi ha voluto spesso mettere zizzania e alimentare una rivalità che forse non c’è mai stata, a giudicare dalle bellissime parole scritte dall’asso brasiliano.

Rivali per qualcuno, amici per sempre

Oggi sono sette giorni che non te ne sei andato. Molte persone amavano paragonarci per tutta la loro vita. Eri un genio che incantava il mondo. Un mago con la palla ai piedi. Una vera leggenda. Ma soprattutto per me sarai sempre un grande amico con un cuore ancora più grande”, si legge nella lettera scritta da Pelè, inchinandosi a Maradona e al suo talento ribelle.

Voglio dire che sei incomparabile. La tua traiettoria è stata contrassegnata dall’onestà. E nel tuo modo unico e particolare, ci hai insegnato che dobbiamo amare e dire ′′ti amo′′ molto più spesso. La tua rapida partenza non mi ha permesso di dirtelo, quindi scriverò: ti voglio bene Diego”. Quindi, una promessa, malinconica: “Grande amico grazie mille per tutto il nostro viaggio. Un giorno, in Paradiso, giocheremo insieme nella stessa squadra. E sarà la prima volta che alzo il pugno in aria in trionfo in campo senza celebrare un goal. Sarà perché finalmente posso abbracciarti di nuovo”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie