Mascherano si ritira dal calcio: 21 anni di successi

Javier Mascherano ha annunciato il ritiro dal calcio a 36 anni. In carriera ha vinto tutto con la maglia del Barcellona, ha giocato pure in Brasile, in Inghilterra e in Cina e pensare che da ragazzino aveva paura di volare. La svolta arrivò quando Guardiola decise di farlo giocare difensore centrale per necessità

Mascherano si ritira.
Mascherano si ritira. Dopo oltre 20 anni di carriera ha deciso che è arrivato il momento di farsi da parte.
2' di lettura

Javier Mascherano dice basta e a 36 anni si ritira dal calcio. Lo ha annunciato ieri, al termine del match valevole per la Zona 5 della Copa de la Liga Profesional, perso dal suo Estudiantes contro l’Argentinos Juniors con il risultato di 1-0.

Il giramondo del calcio si ferma in Argentina, dove tutto era iniziato. E pensare che a inizio carriera «El Jefecito», il «piccolo capo» come è chiamato in Patria, aveva paura di volare: ha dovuto sfidare e battere la fobia a causa dei numerosi voli compiuti per permettere alla sua carriera di decollare.

Da Buenos Aires al Barcellona

Da Buenos Aires, sponda River Plate, con cui ha iniziato a muovere i primi passi da calciatore, al Corinthians, in Brasile, quindi il volo diretto per l’Inghilterra, per indossare fugacemente la maglia del West Ham e molto più quella gloriosa del Liverpool, in cui ha militato per tre anni, dal 2007 al 2010.

Ci sarebbe stata pure la possibilità di vederlo giocare in Italia (possiede il passaporto italiano, tra l’altro), con la Juventus, che in quegli anni pressava lui e il suo agente per battere la concorrenza di top club europei. Uno tra tutti il Barcellona, che nell’estate del 2010 riuscì a convincere Mascherano a provare l’esperienza spagnola. I blaugrana lo pagano 22 milioni di euro, ma nei primi mesi Guardiola gli preferisce Busquets in mezzo al campo.

mascherano con la maglia del barcellona
Mascherano in campo con il Barcellona di Guardiola.

Cambio di ruolo

Tutto cambia quando il capitano Puyol s’infortuna e Guardiola si ritrova costretto a rimodellare la difesa. E qui la carriera di Mascherano prende la piega tanto voluta: si riscopre difensore centrale e, complici pure i problemi fisici di Pique e la malattia di Abidal, non perde più il posto.

Con il Barcellona totalizza 333 gare tra campionato e Coppe, vince quattro Liga, quattro Coppe del Re, tre Supercoppe di Spagna e poi ancora due Champions League, altrettante Supercoppe Europee e due Mondiali per Club.

Lascerà la Spagna solo nel 2018 per volare in Cina, nell’Hebei, prima di tornare in Argentina con l’Estudiantes.

«Voglio annunciare che oggi mi ritiro dal calcio professionistico, voglio ringraziare questo club che mi ha dato l’opportunità di finire la mia carriera in Argentina. È ora di terminare la mia carriera, per le sensazioni che ho, per le cose che mi sono successe in questi mesi a livello personale e dopo averci pensato per tutto questo tempo ma devo chiudere qui», ha dichiarato ieri Mascherano, recordmen di presenze con la Nazionale albiceleste (147) accompagnato dal suo allenatore in conferenza stampa.

Il suo addio al calcio ha commosso tutti e segue quello di Fernando Gago, altro centrocampista argentino particolarmente apprezzato in Patria, avversario di Mascherano ai tempi dei duelli in campo tra Barcellona e Real Madrid.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie